Bologna Raticosa auto storiche
(Nicola Biondo)

Alla cronoscalata, giunta alla sua 33^ edizione, parteciperanno 120 auto

La Scuderia Bologna Squadra Corse con il presidente Francesco Amante annuncia la 33^ edizione della manifestazione sportiva Bologna-Raticosa, gara di velocità in salita per auto storiche, che si terrà il 18, il 19 e il 20 giugno 2021 nel tratto della ex Strada Statale 65, ora Provinciale della “Futa”, tra Pianoro Vecchio e Livergnano per una lunghezza di Km 6,210.

Quest’anno la Bologna-Raticosa avverrà nel 15esimo compleanno della Scuderia Bologna Squadra Corse, il noto club di piloti e appassionati di motorismo storico che vanta numerose vittorie di classe, di raggruppamento e assoluti nelle gare di Campionato Italiano. La manifestazione è organizzata sotto l’egida di AciSport.

La gara è un importante appuntamento per appassionati e non, e rappresenta l’emblema della bellezza e di quella progettazione ingegneristica che sfida le leggi dell’aerodinamica senza mai togliere l’attenzione all’eleganza delle forme, divenendo così la sintesi perfetta tra gusto e potenza dei motori.

Il bello di assistere a una competizione come la Bologna-Raticosa è di veder sfrecciare gran parte della storia delle corse automobilistiche del ‘900, in tutto quest’anno saranno 120 le auto che rappresenteranno al meglio la produzione delle storiche senza tralasciare nessuna marca. Vetture nelle quali l’elettronica, gli ausili automatici, il controllo della trazione, l’ABS erano elementi sconosciuti e il pilota faceva la differenza, al contrario di oggi.

Ecco quindi che tra le iscritte si possono ammirare la Ferrari 212 E che sarà guidata dal pilota americano Egon Hofer, auto leggerissima e velocissima costruita in un unico esemplare e fortemente voluta da Enzo Ferrari, per vincere l’Europeo della montagna, affidandola allo svizzero Peter Shetty che sbaragliò nel 1969 la concorrente Abarth guidata da Merzario con la 2000 12 cilindri. 

In gara si potrà ammirare anche la Jaguar E Type 3800 cc. guidata da Francesco Amante, Presidente della Scuderia Bologna Squadra Corse.

L’edizione 2021 conferma la partecipazione di un ristretto numero di auto moderne da corsa e la possibilità, per alcune auto d’epoca, di salire con la formula della parata ben 4 volte nei giorni di sabato e domenica lungo il percorso chiuso al traffico, cogliendo l’occasione di provare una rara ebrezza, in un tracciato a cui è sempre stata dedicata una forte attenzione all’accoglienza e organizzazione.

Programma dell’evento: verifiche dei commissari e consegna documenti nelle giornate di venerdì 18 giugno dalle ore 15.00 alle ore 19.30 e sabato 19 giugno dalle ore 8.00 alle ore 13.00. Arrivo delle auto nell’area Paddock. Salite di prova: sabato 19 giugno 2020, (2 manches) ore 13.00.Gara: domenica 20 giugno 2020, (2 manches) ore 9.00.