Uomo in bici
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

I risultati del monitoraggio annuale del Comune: l’aumento maggiore dei flussi nelle direttrici in periferia e fuori dai Viali

Continua l’aumento dei ciclisti in città anche nel 2023: +8% rispetto al 2022 nei flussi medi orari feriali sulle 24 postazioni su cui da alcuni anni si effettuano i rilievi. Circa 20 mila i passaggi totali registrati nelle 4 ore di punta del mattino e del pomeriggio, con una media oraria che sfiora i 5 mila passaggi.

Se si considerano le 10 postazioni “storiche”, da quando iniziarono i rilievi nel 2012, l’aumento sfiora l’80% (+79,6%): i passaggi di bici erano 1.598 nel 2012 e sono 2.870 nel 2023.

Dopo il boom dello scorso anno, rimane sostanzialmente stabile la Tangenziale delle biciclette (con alcune postazioni che segnano un leggero aumento ed altre una leggera flessione) mentre le postazioni che registrano il maggior aumento tra 2022 e 2023 sono quelle in periferia e fuori dai viali: +31% Casaralta, +26% Sabotino, +23% San Donato (Pirandello), +15% Fioravanti, +14% Saragozza, +13% cavalcavia Matteotti, +12% cavalcavia San Donato, +11% Murri, unica eccezione Lepido con un -35% e un leggero calo delle postazioni di Mazzini (-5%) e Corticella (-7%). Aumenti importanti anche in centro storico con il +19% in Galliera, +14% in Riva Reno e +10% in Zamboni, mentre è in leggero calo IV novembre (-4%).

“L’utilizzo della bicicletta come mezzo per spostarsi e recarsi in particolare nei luoghi di studio e di lavoro – è il commento dell’assessora Valentina Oriolicontinua ad aumentare in maniera costante negli anni. Sono sempre di più i bolognesi che percorrono le strade con le due ruote e chiedono di poterlo fare in sicurezza. Con l’attuazione della Bicipolitana per completare la rete ciclabile di Bologna accompagniamo questo processo di crescita”.

La campagna di rilievi annuale è stata effettuata nel settembre 2023 dalla società TPS – Transport Planning Service di Perugia per conto del Comune di Bologna con strumentazione di tipo automatico alle quali si aggiungono 4 postazioni oggetto di monitoraggio continuativo da parte del Comune di Bologna.

L’Amministrazione comunale effettua periodicamente delle campagne di rilievo per monitorare l’evoluzione dell’uso della bicicletta nel corso del tempo. Negli ultimi anni si è utilizzato un numero via via più rilevante di postazioni di rilevazione andando così ad indagare una geografia più ampia.