Castel Maggiore incontro clima
(Ufficio Stampa Comune Castel Maggiore)

Appuntamento mercoledì 20 ottobre, alle ore 20.45, presso il teatro Biagi D’Antona

Con il sindaco Belinda Gottardi verrà presentata l’azione amministrativa locale al cospetto dei grandi temi globali che caratterizzano il nostro tempo, come la povertà e il disagio sociale, lo stato dell’ambiente, la trasparenza dei conti pubblici. Dopo l’animato incontro del 28 giugno scorso, dedicato alla mobilità sostenibile con l’esperto del settore Matteo Dondè, si torna sui temi di grande rilevanza ambientale parlando di cambiamento climatico. 

Mercoledì 20 ottobre, alle ore 20.45, appuntamento con “C’è una brutta aria”: il cambiamento climatico non concede proroghe alla necessità di una trasformazione del nostro sistema di vita improntata alla sostenibilità. I grandi obiettivi comuni, l’agenda 2030, il ruolo delle comunità locali. Teatro Biagi D’Antona, via G. La Pira 53, Castel Maggiore.

Incontro con: Belinda Gottardi – sindaco di Castel Maggiore e portavoce per le tematiche relative al clima in seno al Council of European Municipalities and Regions; Carlo Cacciamani – nuovo Direttore* di ItaliaMeteo – agenzia nazionale per la meteorologia e climatologia; Patrizia Bianconi – Regione Emilia – Romagna; Riccardo Fedrigo – Giornalista; Luca De Paoli – vicesindaco di Castel Maggiore con deleghe all’ambiente e politiche energetiche.

“I temi ambientali e i cambiamenti climatici costituiscono, secondo un recentissimo sondaggio, la preoccupazione più grande soprattutto nelle giovani generazioni. Si tratta di una minaccia seria e imminente che determina effetti critici non solo per la sicurezza e l’incolumità delle persone ma che mette a rischio la sopravvivenza dell’intero pianeta. Le amministrazioni locali e i cittadini devono costruire una forte intesa per agire le trasformazioni che servono per invertire la rotta favorendo cambiamenti culturali e progetti e azioni concrete. E Castel Maggiore vuole essere responsabile e protagonista di questa trasformazione” – spiega il vicensindaco di Castel Maggiore, Luca De Paoli.