Zona traffico limitato
(Shutterstock.com)

I possessori di veicoli Euro 2 diesel e benzina non potranno più circolare negli orari di limitazione

Dal primo gennaio 2022 entra in vigore il nuovo pacchetto di provvedimenti legati all’introduzione della Ztl ambientale: i possessori di veicoli Euro 2 diesel e benzina (ad oggi i titolari di contrassegni in città sono 1.895) non potranno più circolare negli orari di limitazione della Ztl.

La Ztl ambientale è entrata in vigore il primo gennaio 2020, da allora i criteri con i quali il Comune di Bologna rilascia i permessi di accesso al cuore della città sono diventati ambientali: non ci si basa più solo su requisiti funzionali, come la residenza, ma anche sulla compatibilità ambientale dei veicoli a motore. L’insieme di questi provvedimenti, approvati nell’ambito del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums), ha l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente ed è accompagnato da misure di sostegno, i bonus mobilità sostenibile, studiati con particolare attenzione alle persone con più di 70 anni, alle famiglie numerose con figli e a chi ha un Isee inferiore a 14 mila euro. Da novembre 2021 è BomoB, in quanto gestore della sosta, a curare per il Comune l’erogazione dei bonus mobilità.

Da sabato 1 gennaio 2022 saranno revocati, e non ne saranno più rilasciati di nuovi, i contrassegni di tipo R (residenti), Pa (posto auto), Ip (interesse pubblico), M (medici), T (temporanei) e accompagnamento scolastico collegati a veicoli Euro 2 (diesel, benzina). I titolari di questi contrassegni già dal luglio 2019 erano stati informati dell’entrata in vigore della ZTL ambientale, e stanno ricevendo in questi giorni una raccomandata che li informa della revoca. Nelle raccomandate si ricorda che i provvedimenti sono accompagnati anche da misure incentivanti che prevedono l’erogazione di bonus mobilità nel caso non si intendesse richiedere un nuovo contrassegno in sostituzione di quello revocato.

Da sabato 1 gennaio 2022 quindi i veicoli Euro 2 diesel e benzina non possono più circolare negli orari di limitazione della Ztl (dalle 7 alle 20), pena la sanzione: passando sotto le telecamere di Sirio, per esempio, scatta la multa perché l’auto non è più tra quelle che hanno il permesso per la Ztl. I provvedimenti non riguardano i contrassegni H (handicap) mentre per tutte le famiglie residenti in centro con Isee inferiore a 14 mila euro viene garantito un contrassegno indipendentemente dalla categoria del veicolo posseduto (previa presentazione dell’attestazione).

Nelle Ztl speciali (U – Università, T e San Francesco), nelle quali le limitazioni valgono tutti i giorni, 24 ore su 24, da sabato 1 gennaio 2022 i contrassegni PA collegati a veicoli Euro 2 diesel e benzina consentiranno l’accesso al proprio posto auto solo nell’orario dalle 20 alle 7 (orario in cui l’accesso alla ZTL ambientale è libero).

Per maggiori informazioni è attivo 24 ore su 24 il numero verde di BomoB 800 10 80 88