Potatura alberi Castel San Pietro
(Ufficio Stampa Comune Castel San Pietro)

Interventi effettuati e in programma nel capoluogo, a Osteria Grande e Varignana

Grande attenzione alla manutenzione del verde in città e nelle frazioni anche in questo periodo invernale da parte del Servizio Verde Pubblico del Comune di Castel San Pietro Terme.

“Dopo il necessario abbattimento di 7 bagolari nell’ambito della realizzazione della nuova rotonda in via Scania, è stata programmata un’opera di restituzione per mantenere o incrementare la superficie fogliare – precisa l’Ufficio Ambiente comunaleNell’area verde di via Togliatti angolo via Scania, sono stati messi a dimora nei giorni scorsi 7 aceri in varietà (con colorazioni autunnali diverse), 4 frassini (a foglia gialla e rossa), 2 tigli e 1 quercus ilex (leccio). Sono piante con forti proprietà di assorbimento di CO2 e polveri sottili, adatte per una zona abbastanza trafficata come quella in questione. Inoltre, nello spazio tra pista ciclabile e marciapiede, saranno messi a dimora ulteriori 10 Pyrus calleriana, alberi dalla bella fioritura primaverile e proporzionati alle dimensioni della stretta aiuola. Tutte le piante saranno servite da impianto d’irrigazione al fine di garantirne l’ottimale attecchimento. Quindi a fronte di 7 abbattimenti, sono stati restituiti 7 alberi di grande sviluppo futuro e 17 di medio sviluppo, ben oltre il rapporto di 1 a 3 che di solito applichiamo. Bisogna inoltre considerare che in quell’area saranno messe a dimora altre essenze, sia all’interno della rotonda, sia nell’aiuola laterale, aumentando ulteriormente la superficie fogliare”.

Entro l’inverno è prevista una piantumazione a Varignana, nel parco della piazzetta, dove recentemente sono stati abbattuti alcuni alberi a rischio stabilità, come accertato da uno studio agronomico dotato di apposita strumentazione (TAC e Resistograph). “In questo caso, per mancanza di spazio, la restituzione sarà di 1 a 1 – continuano dall’Ufficio Ambiente  -: saranno messe a dimora 3 querce fastigiate dalla bella colorazione autunnale, che si aggiungono al leccio e ai 2 frassini già piantati lo scorso anno in previsione di questo intervento“. Anche in questo caso gli alberi saranno serviti da un impianto d’irrigazione a goccia.

Un importante intervento è in programma anche a Osteria Grande, nel parco del laghetto Mariver, dove “dopo il verificarsi di alcuni schianti e viste le richieste di residenti preoccupati, è stato deciso di eliminare il filare di pioppi cipressini, ormai deperiente. Anche in questo caso sarà garantita la restituzione con alberi di maggior pregio ornamentale (carpini piramidali) e in maggior numero rispetto alla decina di abbattimenti previsti. Le nuove piantumazioni saranno fatte presumibilmente a fine 2022”.

Sempre in questo parco, entro quest’inverno, è previsto un intervento di sistemazione generale degli alberi, consistente in spalcature e rimonde del secco ove necessario, ad opera del Servizio Verde Pubblico.

Anche nel capoluogo è stato effettuato un intervento programmato di potatura in via Machiavelli, che comprende anche la potatura del filare di platani all’interno delle ex scuole Alberghetti in via Remo Tosi, secondo i dettami del Regolamento del Verde e delle corrette tecniche di potatura.