Rifiuti
(Shutterstock.com)

Dall’8 maggio il mercoledì, a rotazione, nel capoluogo e a Ca’ de Fabbri, si potranno portare i materiali che, per dimensioni o tipologia o peso, non possono essere conferiti nelle raccolte stradali o alle raccolte domiciliari

L’Ecomobile di Hera arriva a Minerbio. Il servizio che la multiutility mette a disposizione dei cittadini come opportunità aggiuntiva rispetto ai Centri di Raccolta di Malalbergo, Budrio e Granarolo, convenzionati con il Comune di Minerbio, sarà presente sul territorio comunale il mercoledì a rotazione, sia nel capoluogo che a Ca’ de Fabbri. L’Ecomobile permette di conferire correttamente e in modo ancora più semplice alcune tipologie di rifiuti che, per dimensioni o tipologia o peso, non possono essere conferiti nei servizi stradali.

A Minerbio la riorganizzazione dei servizi ambientali è stata completata meno di un anno fa con l’attivazione della Carta Smeraldo, con l’obiettivo di ridurre i rifiuti indifferenziati, migliorare ulteriormente la quantità e qualità della raccolta differenziata, e recuperare e riciclare quanta più materia possibile a salvaguardia dell’ambiente. La riorganizzazione sta dando risultati positivi: la raccolta differenziata nei primi mesi del 2024 ha superato in media il 77%, con un aumento di oltre 7 punti percentuali rispetto al dato del 2022 (69,7%). Alla luce di questi ottimi riscontri, è stato fissato un nuovo ambizioso traguardo: arrivare entro il 2025 all’84%, valore già sfiorato nel dicembre 2023.

Dal punto di vista qualitativo, i conferimenti con il nuovo meccanismo hanno portato a un calo dell’indifferenziato pro capite di circa il 17% nei primi mesi successivi alla riorganizzazione, con un aumento del materiale differenziato nelle singole filiere (carta, plastica, organico, eccetera). Anche in questo caso è migliorata la qualità del rifiuto conferito: la produzione di indifferenziato è diminuita di quasi 10 punti percentuali rispetto al periodo di riferimento precedente, passando da 148 chili a 137 chili pro capite.

“Sono sicura che questo servizio sia un ottimo strumento per fare ancora meglio la raccolta differenziata – ha dichiarato Roberta Bonori, sindaco di Minerbio -, perché ci offre un’alternativa più comoda per smaltire rifiuti che non possono essere conferiti nella raccolta stradale e in quella domiciliare. La salvaguardia dell’ambiente è una priorità dell’Amministrazione e passa anche attraverso il potenziamento del servizio di raccolta differenziata messo in atto in questi mesi. Molti cittadini hanno assunto un comportamento consapevole e responsabile nel consegnare i loro rifiuti a un ciclo virtuoso di recupero, che ha portato Minerbio ad aumentarne considerevolmente la percentuale, ma abbiamo un obiettivo importante da raggiungere l’84% entro il 2025. Una sfida da vincere insieme!”

Come funziona l’Ecomobile di Hera

A Minerbio e a Ca’ de Fabbri sono previsti diversi punti di stazionamento:

  • nel capoluogo, nel parcheggio Coop di via Andrea Costa, il primo, il secondo e il quarto mercoledì di ogni mese;
  • a Ca’ de Fabbri, il terzo mercoledì del mese (ed eventualmente il quinto), nel parcheggio di via Piave, di fronte a via Gandolfi;

Nelle giornate dedicate, a partire dall’8 maggio, dalle 8 alle 14 (esclusi i festivi), il personale specializzato di Hera sarà a disposizione per raccogliere i materiali e destinarli al recupero, al riciclo o allo smaltimento controllato, facilitando in questo modo i cittadini nel conferimento di alcune tipologie di rifiuti. Il servizio è riservato alle utenze domestiche dei residenti nel comune di Minerbio che presso l’Ecomobile potranno richiedere anche i sacchi per l’organico. Ogni materiale ha un limite di pezzi per ciascun conferimento.

Nel dettaglio, all’Ecomobile le utenze domestiche possono consegnare:

  • batterie auto-moto (1 pezzo);
  • cartucce per stampanti (3 pezzi);
  • contenitori vuoti di prodotti tossici, senza residui (2 pezzi);
  • farmaci (10 pezzi);
  • ferro e metalli di piccole dimensioni come pentole, stendi-biancheria, piccoli utensili (3 pezzi e massimo 15 kg);
  • ingombranti di piccole dimensioni come giocattoli, sedie, zerbini, stendi-biancheria, ombrelli, assi da stiro (3 pezzi);
  • lampadine a risparmio energetico e neon (5 pezzi);
  • legno di piccole dimensioni, per esempio mensole, sedie, cassette (3 pezzi);
  • oli minerali (per esempio l’olio motore, massimo 5 litri);
  • oli vegetali (massimo 5 litri, da raccogliere in bottiglie di plastica ben chiuse);
  • pile e batterie per cellulari (10 pezzi);
  • pneumatici biciclette, moto o auto senza cerchio (2 pezzi);
  • RAEE di piccole dimensioni (tutti i lati devono essere inferiori a 50 cm) come microonde, spazzolini elettrici, rasoi, ventilatori, phon, radio, cellulari, utensili cucina, computer, stampanti (3 pezzi);
  • RAEE come TV e monitor (1 pezzo);
  • vernici, inchiostri, colle (3 pezzi).

Per materiali e oggetti di grandi dimensioni (come frigoriferi, divani, armadi, materassi), i cittadini possono recarsi nelle Stazioni Ecologiche più vicine (Budrio, via Olmo 33; Malalbergo, via Castellina 31/B; Granarolo, via Marsiglia Nuova 2/F) oppure utilizzare il servizio di ritiro gratuito a domicilio, prenotabile chiamando il Servizio Clienti Hera all’800.999.500 o dall’app Il Rifiutologo.

Per usare al meglio i servizi è sempre possibile consultare il sito www.ilrifiutologo.it, utilizzare l’app gratuita di Hera il Rifiutologo o chiamare i numeri gratuiti 800 999 500 per le famiglie e 800 999 700 per le utenze non domestiche del Servizio Clienti del Gruppo Hera (attivi entrambi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18).