Il Rifiutologo Hera
(©Ufficio Stampa Gruppo Hera)

Bologna al secondo posto nell’uso del servizio, ora spiegato anche attraverso un tutorial su Youtube

“Questa app è davvero importante, permette di riconoscere dove buttare uno scarto. Utilissima la funzione di geolocalizzazione e notifica degli orari di raccolta del porta a porta……..”; si tratta di un commento rilasciato da un utente de “Il Rifiutologo”, la guida digitale ai servizi ambientali che da 12 anni il Gruppo Hera mette a disposizione dei propri clienti per interagire con loro e aiutarli nella raccolta differenziata, oltre che nella comprensione e nell’uso dei servizi ambientali della propria città.

Dal suo lancio, nel 2011, alla fine del 2023 il servizio, disponibile in app scaricabile gratuitamente da play store o da Apple store, ha registrato 1 milione e 217mila download. Il Rifiutologo è disponibile anche per Alexa, oltre che sul sito, all’indirizzo: https://www.gruppohera.it/offerte-e-servizi/casa/ambiente/rifiutologo-web, ed è in versioni diversificate per cittadini o aziende.       
Ora su Youtube, al link https://www.youtube.com/watch?v=KRDeSCMzI1g è disponibile anche un tutorial per l’uso del servizio. Nel 2023 oltre 6 milioni e 700mila sessioni, più di 500mila gli utenti attivi che hanno usato l’app

Il Rifiutologo offre molteplici funzioni: permette di avere sempre, in tempo reale, informazioni sull’esatto conferimento di ogni tipo di rifiuto, anche scansionando il codice a barre presente nelle confezioni, sul calendario dei porta a porta (con invio di notifica nei giorni di raccolta), sulle stazioni ecologiche, sui servizi di raccolta differenziata particolari, compreso il ritiro a domicilio di ingombranti ed eventuali opportunità di riuso, e di inviare fotosegnalazioni di rifiuti abbandonati o di situazioni che richiedano l’intervento di operatori ambientali, con inserimento della segnalazione nei loro piani di lavoro e riscontro a fine intervento.

I numeri parlano da soli: nel 2023 le sessioni hanno superato quota 6 milioni e 700mila e oltre 500mila sono stati gli utenti attivi che l’anno utilizzata.

Bologna sul podio tra i comuni che utilizzano maggiormente il servizio   

Tra i comuni serviti dal Gruppo Hera in cui lo scorso anno il Rifiutologo è stato più utilizzato, Bologna è al secondo posto, con 800 mila sessioni in crescita del 6% rispetto allo scorso anno e più di 46 mila prime configurazioni.‘Cerca un rifiuto’ si conferma la funzione più ‘gettonata’: 3,6 milioni di consultazioni nel 2023; oltre 780 mila solo tra Bologna e l’area metropolitana.

Le domande più frequenti rivolte dai bolognesi hanno riguardato il corretto conferimento abiti usati (23.836 richieste), seguiti dagli imballaggi in alluminio o acciaio, cartoni di pizza senza residui di cibo, polistirolo, tappi in sughero, carta da forno, fazzoletti di carta usati e non, carta da cucina per alimenti sporca, pentole e tegami, cartoni per le bevande.

Al 31 dicembre 2023 l’archivio della ‘Scansione barcode’, altra funzione molto apprezzata, che permette di riconoscere i materiali tramite i codici a barre dei prodotti indicando come differenziare correttamente ciascun imballaggio, conteneva quasi 2 milioni di codici a barre dei prodotti più diffusi. Durante l’anno, le richieste effettuate con la scansione del codice a barre dai territori serviti dal Gruppo Hera sono state circa 393 mila.

I cittadini hanno anche l’opportunità di comunicare codici non riconosciuti, così che siano inseriti nel sistema e nel 2023, anche grazie a queste segnalazioni, il database del Rifiutologo si è arricchito di 105 mila nuovi codici a barre ed ora è quasi completo rispetto ai prodotti che circolano su tutto il territorio nazionale.

L’interazione passa attraverso la geolocalizzazione; da Bologna e provincia quasi 82 mila segnalazioni nel 2023

Grazie alla geolocalizzazione, Il Rifiutologo mostra ai cittadini che lo utilizzano le stazioni ecologiche più vicine, fornendo loro informazioni sui rifiuti conferibili, gli orari di apertura e sugli eventuali sconti previsti dal proprio Comune. Dà anche informazioni sulle raccolte differenziate particolari (ad esempio oli alimentari e abiti), sui punti di raccolta itineranti e sulle isole interrate.

Sempre grazie alla geolocalizzazione, il cittadino, tramite la funzione ‘Segnala un problema’ può segnalare dal proprio smartphone eventuali criticità, come rifiuti abbandonati o contenitori danneggiati, inviando le foto direttamente ai servizi ambientali di Hera: Il Rifiutologo comunica poi all’utente la soluzione del problema tramite notifiche push personalizzate. Da Bologna e provincia, nel 2023, le segnalazioni sono state 81.938.

Lo scorso anno questa opportunità è stata introdotta anche per il Rifiutologo web, al link https://www.ilrifiutologo.it/segnalazioni_decoro, allargando, così, i canali a disposizione di cittadini e clienti.

Oltre 31mila richieste di prenotazione ritiro ingombranti nel 2023 

Nel 2023 anche la funzione per prenotare gratuitamente il ritiro dei rifiuti ingombranti, introdotta l’anno precedente, è stata ampiamente utilizzata. Con pochi click, oltre 31 mila cittadini del territorio servito da Hera hanno potuto usufruire di questo servizio. Il Rifiutologo fornisce anche informazioni su ‘Cambia il finale’, il progetto promosso dal Gruppo Hera in collaborazione con Last Minute Market e diverse realtà no profit per alimentare il circolo virtuoso del riuso.