Imola-covid
L'uomo è stato denunciato per la sosta in caserma (Fonte Shutterstock)

L’uomo, un professionista sanitario positivo al Covid, si è fermato dai Carabinieri mentre si stava recando a effettuare un tampone nasofaringeo

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno denunciato un professionista sanitario per aver violato l’isolamento fiduciario cui era stato sottoposto a seguito della sua accertata positività al Covid-19.

E’ successo in una Stazione Carabinieri della Provincia di Bologna, quando il militare addetto alla ricezione del pubblico si è trovato di fronte l’uomo che voleva sporgere una denuncia. Durante la compilazione degli atti, il Carabiniere è venuto a conoscenza che il professionista si era fermato in caserma “strada facendo”, perché diretto in una struttura sanitaria per essere sottoposto a un tampone nasofaringeo, dopo aver trascorso dieci giorni di isolamento fiduciario, ma non ancora dichiarato ufficialmente guarito.

Il militare, dopo aver messo a conoscenza il professionista della situazione sanitaria in atto sul territorio italiano e degli obblighi di legge derivanti dalla sua positività al Covid-19, lo ha allontanato subito dalla caserma che è stata sottoposta a una sanificazione ambientale.