Palazzo Municipale Imola
Il Palazzo Municipale di Imola (©Sonja Vietto Ramus)

Scuole, impianti sportivi, manutenzione strade e viabilità al centro degli interventi

Il Comune investirà oltre 40 milioni di euro (40.384.065 euro) in opere pubbliche nel triennio 2021/2023. Lo ha stabilito la giunta comunale che ha recentemente approvato, con apposita delibera, il “Nuovo schema di programma triennale 2021/2023 ed elenco annuale 2021 dei lavori pubblici”. Di questi, 9.310.000 euro saranno investiti nel 2021, 8.335.000 euro nel 2022 e 22.739.065 nel 2023. Va ricordato che per gli interventi inseriti nel predetto Programma Triennale sono stati redatti da Area Blu adeguati livelli di progettazione o i relativi studi di fattibilità.

“Abbiamo realizzato un piano di lavori pubblici che tiene conto delle priorità della città portate avanti dalla Giunta, per disegnare la città del futuro. A partire da interventi per qualificare le scuole; gli impianti sportivi, il tessuto urbano; il restauro del cimitero del Piratello; aumentare la manutenzione delle strade e realizzare opere per la viabilità, nell’ottica della sicurezza e della sostenibilità ambientale. In questo contesto voglio ricordare che l’anno scorso abbiamo dato l’avvio all’esecutibilità dei progetti delle due rotonde dell’asse attrezzato, per un investimento di 3 milioni di euro” spiega Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori Pubblici.

“C’è il massimo impegno nel realizzare questo nuovo programma triennale, avvalendoci anche dei trasferimenti dallo Stato, dei mutui Bei e delle risorse che potremo recuperare dal piano delle alienazioni” aggiunge Raffini.

Fra i vari interventi in programma, da segnalare che per le scuole sono previsti investimenti complessivi per circa 14 milioni di euro, compresa la realizzazione della nuova scuola secondaria di primo grado di Sesto Imolese (3,4 milioni di euro); riguardo alla viabilità quasi 21 milioni di euro, (compresi 11,8 per completamento della bretella), a cui si aggiungono 300 mila euro per lavori di messa in sicurezza stradale; 765 mila euro complessivi per la realizzazione della pista ciclabile tra via Farolfi e via Ortignola; 700 mila euro per la palestra Cavina, mentre 980 mila euro serviranno per il restauro, risanamento conservativo e adeguamento normative della rocca sforzesca e 300 mila per la riqualificazione del giardino Rambaldi e piazzetta Scarabelli. Infine, altri 2 milioni sono destinati ad interventi al cimitero del Piratello (consolidamento cortina perimetrale ovest; messa in sicurezza loculi a ridosso del Gran Campo e restauro del Gran Campo).

Va precisato che nel programma triennale 2021/2023 sono indicati solo gli interventi che comportano un investimento sopra i 100 mila euro. “Nel calcolo complessivo delle opere che il Comune realizzerà vanno, pertanto, aggiunti gli importi per lavori che verranno messi in cantiere nel triennio e che potranno essere quantificati con esattezza a bilancio consolidato: tanti interventi piccoli o minori che, uniti e realizzati insieme a quelli di importo maggiore, consentiranno di creerà reale sviluppo, cambiamento e una città riqualificata che guarda con fiducia al futuro” conclude l’assessore Raffini.