Bologna divieto vendita bevande centro storico
(©Shutterstock.com)

L’ordinanza è in vigore da oggi, 26 febbraio, sino al 6 aprile in orario 18-6

Il Sindaco Virginio Merola ha deciso di confermare l’ordinanza che vieta agli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto situati nel centro storico la vendita di bevande alcoliche dalle 18 alle 6 del giorno successivo. L’ordinanza è stata firmata e resterà in vigore oggi, venerdì 26 febbraio 2021, fino a martedì 6 aprile 2021.

“Nel centro storico della città continuano a verificarsi diffusi fenomeni di assembramento di persone, specie nelle ore serali, intente a consumare bevande, soprattutto alcoliche, ignorando pericolosamente tutte le regole di prevenzione e sicurezza stabilite per contenere la diffusione del virus Covid – si legge nell’ordinanza del primo cittadino – E’ stato riscontrato che l’approvvigionamento di bevande alcoliche spesso avviene nei negozi di vicinato limitrofi, aggirando così le limitazioni ed i divieti stabiliti dal D.P.C.M. del 14 gennaio 2021 all’art. 1 co. 10 lett. gg per le attività dei servizi di ristorazione ed i numerosi verbali elevati a carico di diversi esercizi di vicinato negli ultimi giorni comprovano tale fenomeno”.

In tutta l’area del centro storico delimitata dai viali di circonvallazione, per gli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto, c’ dunque il divieto di vendita di bevande alcoliche dalle ore 18 fino alle ore 6 del giorno successivo.

La violazione delle disposizioni di questa ordinanza comporta, salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’art. 650 c.p., la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 ad euro 1000 e la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. All’atto dell’accertamento, ove necessario per impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione, l’organo accertatore può disporre la chiusura provvisoria dell’attività o dell’esercizio per una durata non superiore a 5 giorni.