Imola Comune
Il Palazzo Municipale di Imola (©Sonja Vietto Ramus)

Nessun aumento di tasse, tributi e tariffe; mantenimento livello qualitativo e quantitativo dei  servizi; nuovi investimenti e manutenzioni per la città

Aliquote invariate per IMU (gettito complessivo pari a 10.800.000 euro, con l’aliquota ordinaria ferma al 10 per mille) e addizionale  IRPEF (gettito complessivo pari a 8.937.647, con l’aliquota ferma allo 0,80%) ed invarianza di gettito per tutti gli altri tributi. Inoltre, a testimoniare un’attenzione crescente verso le famiglie più deboli, aumentano le agevolazioni (e, conseguentemente il numero di agevolati) nei servizi scolastici di asilo nido, refezione e trasporto scolastico. Si consolida e rafforza la scelta di tariffe più eque, per garantire a tutti, in proporzione al reddito, il  miglior accesso ai servizi a domanda individuale.

Vengono rafforzati la struttura ed i servizi con un piano assunzioni per 46 nuove unità (di cui 20 nei servizi per l’infanzia); inoltre vengono consolidati i servizi di welfare, per tenere conto della fase di emergenza che stiamo vivendo tuttora e le misure di sostegno delle fasce più deboli e dell’inclusione, con unanuova attenzione all’inclusione scolastica e sociale, per le persone diversamente abili e più deboli o anche solo semplicemente più fragili, con particolare riguardo all’adolescenza.

Nel 2021 sono finanziati oltre 9,3 milioni di lavori pubblici, dando priorità alla manutenzione, adeguamento ed efficientamento energetico dell’edilizia scolastica, nel quale l’Amministrazione Comunale ha previsto 3.950.000 euro di interventi. Sempre sul fronte del sostegno alla scuola, da segnalare la costituzione di un fondo mirato fino a 100.000 euro per l’acquisto di strumenti informatici (PC, tablet, internet), al fine di eliminare il divario digitale.

In totale la spesa in conto capitale per quanto attiene agli investimenti, ammonta a circa 31.477.900, sommando ai 9,3 milioni di interventi per lavori pubblici finanziati nel 2021 anche lavori a scomputo oneri per oltre 10,84 milioni di euro, investimenti in corso di realizzazione, finanziati in anni precedenti, per circa 4,430 milioni di euro, altri investimenti per quasi 4,850 milioni di euro e poco più di 2 milioni di euro per acquisto reti di illuminazione pubblica, al fine di qualificare fortemente il servizio di illuminazione pubblica ed i servizi smart ad essa collegati, incentivando nuovi investimenti privati, in una prospettiva a lungo termine che contempli la migliore manutenzione ed efficienza degli impianti e una nuova qualità dell’illuminazione per tutto il territorio comunale.

Altro punto qualificante del bilancio di previsione 2021 è la riduzione dell’indebitamento del Comune, che continua, in attesa del provvedimento di ristrutturazione del debito comunale da parte dello Stato, operazione che consentirà, in prospettiva, un alleggerimento del peso delle rate sul bilancio. Dai 54.782.520,57 di euro del 2018 si prevede di arrivare a 49.762.532 del 2023.