Imola cantiere palazzo comunale
Piazzetta del Risorgimento ospiterà la gru destinata ai lavori (Ufficio Stampa Comune di Imola)

La gru sarà montata nel cortile interno dell’edificio per lasciare libera la via

E’ stato aperto nei giorni scorsi il cantiere per i lavori di restauro conservativo e miglioramento sismico dell’intera porzione nord del palazzo comunale di Imola, denominato “Palazzo Nuovo”. Si tratta della porzione delimitata ad ovest dalla Via Appia, a nord da Via San Pier Grisologo, ad est dalla Piazzetta del Tempo Libero e che a sud è collegata alla restante porzione del palazzo comunale, tramite il voltone soprastante la via Emilia.

Il termine dei lavori, il cui importo è di 2.2 milioni di euro (+ IVA), è previsto nell’arco di 2 anni.

Diversamente da quanto avvenuto per il primo lotto dei lavori eseguiti in passato, la gru verrà posizionata all’interno del complesso, nell’area della piazzetta del Risorgimento, che costituisce il cortile interno dell’edificio, in modo da non avere alcun ingombro sulla via Appia. Per questo motivo, la piazzetta è stata delimitata da pannellature che definiscono l’area di cantiere.

“Finalmente si apre questo cantiere, i cui lavori sono attesi da tempo e rientrano in una più ampia strategia che ha l’obiettivo da un lato di continuare a riqualificare il centro storico e dall’altro di riportare gli uffici comunali nel cuore della città, possibilmente in edifici di proprietà dell’Amministrazione stessa – sottolinea con soddisfazione il sindaco Marco PanieriAbbiamo voluto ridurre il più possibile anche i disagi per le attività economiche ed i cittadini, per cui il cantiere occuperà meno spazio possibile sulle strade, utilizzando il cortile interno e sviluppandosi in verticale. Fra l’altro, sulla facciata di via Appia è previsto anche un grande pannello in tela con riprodotta l’immagine di come sarà l’edifico, una volta terminati i lavori”.

“Dopo le prime manutenzioni stradali, che proseguiranno come previsto nel piano delle opere pubbliche, con l’apertura del cantiere del palazzo comunale nuovo entra nel vivo la stagione dei lavori pubblici che abbiamo programmato per il 2021, che comprende anche altre numerose manutenzioni ordinarie e straordinarie. Un modo concreto per testimoniare la nostra forte volontà di ripartenza, contribuendo a riqualificare la città ed a rimettere in moto l’economia – aggiunge da parte sua Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici ed al Centro storico – L’intervento è finalizzato principalmente al consolidamento strutturale dell’edificio, ma con l’occasione si realizzerà una riqualificazione e riorganizzazione degli spazi che in futuro avranno, almeno in parte, destinazione diversa da quelle attuali”.

La proposta progettuale

Per il piano terra si tratta di una serie di interventi volti a restituire dignità architettonica agli spazi, valorizzando, nella parte settentrionale l’ingresso al Palazzo Nuovo dalla via Appia, mentre il resto degli spazi del piano, come pure quelli del piano rialzato, potranno essere destinati ad ospitare attività commerciali ad oggi di tipologia non specificamente definita. I piani primo e secondo saranno destinati ad accogliere nuovamente uffici e spazi di rappresentanza dell’Amministrazione comunale. Per quanto riguarda infine il piano interrato il progetto prevede l’alloggiamento della centrale termica e di alcuni locali tecnici. Sarà oggetto di valutazione il posizionamento di nuovi servizi igienici.