Bentivoglio sequestro pillole blu carabinieri
(Ufficio Stampa Carabinieri)

L’uomo rivendeva illegalmente le famose “pillole blu” a clienti della “Bassa bolognese”

I Carabinieri della Stazione di Bentivoglio durante un servizio di controllo del territorio, con particolare riferimento al contrasto del traffico di droga, hanno denunciato un 46enne italiano, con precedenti di polizia, per il reato di “Esercizio abusivo di una professione”.

L’uomo, perquisito dai militari, è stato trovato in possesso di numerose compresse di un farmaco vendibile solo sotto prescrizione medica, che deteneva in casa per rivenderle illegalmente ai numerosi clienti della “Bassa bolognese”, in cerca delle ricercatissime “pillole blu”.

La scoperta è stata fatta durante una perquisizione domiciliare, che i carabinieri hanno eseguito subito dopo aver colto sul fatto un 37enne che acquistava una dose di cocaina dal 46enne.

Il 37enne è stato segnalato alla Prefettura di Bologna per detenzione personale di sostanze stupefacenti, mentre il 46enne, responsabile della cessione della cocaina, è stato sottoposto a perquisizione domiciliare, che ha consentito ai militari della Stazione di Bentivoglio di rinvenire un centinaio di compresse del farmaco, che sono state sequestrate.