Volante Carabinieri 112
(Archivio Ufficio Stampa Carabinieri)

I malfattori dovranno rispondere del reato di truffa aggravata in concorso

Sponsorizzavano sul web polizze assicurative per auto a prezzi stracciati, ma dopo aver incassato i soldi, consegnavano al sottoscrittore una polizza fasulla e svanivano nel nulla. Venuti a conoscenza del raggiro commesso ai danni di una 30enne di Vergato e di un 53enne di Monzuno, i Carabinieri delle Stazioni di Vado e Vergato hanno avviato le indagini identificando quattro malfattori, già avvezzi a compiere questa tipologia di reato, tre italiani e un nigeriano.

Risponderanno di truffa aggravata in concorso.