Attrezzi da scasso interno auto rubata
Gli attrezzi da scasso rinvenuti nell'auto dei malviventi (Ufficio Stampa Carabinieri)

Arrestati due malviventi rintracciati nel cortile di un’abitazione privata

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di San Lazzaro nella notte tra sabato e domenica hanno incrociato un’autovettura che procedeva a fari spenti lungo la via Villanova nel Comune di Castenaso.

Non appena hanno cercato di controllarla, il veicolo è fuggito: dopo un breve inseguimento i due occupanti hanno abbandonato l’auto cercando di far perdere le proprie tracce nelle campagne circostanti. Rintracciati nel cortile di un’abitazione privata dai militari della Compagnia di San Lazzaro di Savena, supportati da altri due equipaggi inviati in ausilio, all’atto del fermo hanno aggredito i militari per guadagnarsi la fuga.

L’autovettura abbandonata poco prima, era stata rubata circa un mese fa a Castel San Pietro Terme. Al suo interno sono stati rinvenuti attrezzi da scasso, mentre i due fuggitivi sono risultati di nazionalità moldava, un 30enne pregiudicato e un 26enne latitante, quest’ultimo con una pena da scontare di 2 anni e 1 mese per fatti analoghi.

Sono stati arrestati e risponderanno di resistenza a Pubblico Ufficiale in concorso, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.