Bologna 112
(Ufficio Stampa Carabinieri)

A finire nei guai un uomo e una donna, entrambi pregiudicati e già sottoposti agli arresti domiciliari

I Carabinieri delle Stazioni di Bologna Navile e di Budrio, nella giornata di ieri, hanno eseguito due provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria di Bologna, nei confronti di un 30enne moldavo e di una 41enne italiana, entrambi pregiudicati e già sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

Nel primo caso, l’uomo già ristretto presso la propria abitazione per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale (commesso lo scorso novembre a Castenaso, quando, controllato con un suo connazionale e sorpreso con arnesi da scasso, al fine di guadagnarsi la fuga, aggrediva i componenti della pattuglia operante), non avendo ottemperato alle prescrizioni della detenzione domiciliare, è stato condotto in carcere in attesa di giudizio.

La donna invece è stata arrestata e sottoposta alla detenzione domiciliare per il reato di furto aggravato commesso a Milano e Bologna nel 2008 dovendo espiare una condanna definitiva di 5 anni, 3 mesi e 19 giorni di reclusione.