Congo nsc
(Ufficio Stampa Nuovo Sindacato Carabinieri)

Madormo: “La notizia ci rincuora. Lo si deve a tutti gli Attanasio e Iacovacci di Italia”

“La notizia secondo la quale sarebbero stati arrestati i presunti assassini dell’ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e del nostro collega Vittorio Iacovacci, ci rincuora. Quella del febbraio 2021 è stata una pagina tristissima per il nostro Paese e due servitori dello Stato non possono non avere giustizia”.

A dichiararlo è Gabriella Madormo, responsabile del dipartimento comunicazione del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

“In questo momento il nostro pensiero non può non andare alle famiglie delle vittime, ai loro sogni infranti e al dolore che questi provano per l’incolmabile vuoto lasciato dai loro cari. A tal proposito – conclude Madormo – riteniamo che sia importante che il nostro Paese segua attentamente il prosieguo delle indagini delle autorità congolesi, per assicurare giustizia al dottor Attanasio e al collega Vittorio. Lo dobbiamo alla nostra storia, alle loro famiglie, a tutti i Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci d’Italia“.