Nsc dipartimento comunicazione
(Ufficio Stampa Nsc)

A supervisionare il nuovo organismo sarà, in qualità di presidente, Carlo Serafini

“Il Nuovo Sindacato Carabinieri – riferisce il suo Segretario Generale, Massimiliano Zetti – è lieto di annunciare la costituzione del Dipartimento Comunicazione Nazionale, che sarà supervisionato da Carlo Serafini, all’uopo nominato Presidente del nuovo organismo. Siamo coscienti che per un Sindacato credibile, la comunicazione e la diffusione democratica delle notizie siano un binomio inscindibile, specialmente in un contesto che vede svilupparsi tendenze allarmanti per una corretta informazione, come le fake news o fenomeni variamente interpretati come la cosiddetta post-verità. In realtà, proprio la pluralità di fonti e canali (spesso diffusi grazie ai social media), la difficile verifica immediata degli stessi, potrebbe favorire lo sviluppo di potenziali dinamiche di delegittimazione, sia delle forze di polizia sia dei sindacati che li rappresentano. Ecco perché il pensiero sindacale, libero, necessita di comunicazione trasparente”.

Il Dipartimento appena costituito, oltre a veicolare una corretta informazione vede anche la designazione di un Carabiniere donna, Gabriella Madormo, a capo dello stesso, in qualità di Responsabile.

“Vuole essere questo – conclude Zetti – un inequivocabile segnale della direzione di emancipazione intrapresa da questo Sindacato per la parità di genere nelle forze di polizia ad ordinamento militare, al passo con i tempi dell’odierna società civile. Il nuovo strumento comunicativo posto a disposizione dei dirigenti di tutt’Italia vede l’inserimento di professionisti del calibro della giornalista Elena Ricci con il coordinamento del Dirigente Giovanni Morgese”.