Locandina spesa sospesa Castel San Pietro

Sino al 10 aprile sarà possibile aderire alla raccolta beni a favore dei profughi ucraini

Come era stato preannunciato nel corso dell’ultima riunione del Coc – Centro Operativo Comunale di Protezione Civile, prende il via l’iniziativa “Spesa sospesa a Cspt” che promuove la raccolta di beni alimentari non deperibili e di altri beni di prima necessità utili alle famiglie profughe arrivate a Castel San Pietro Terme, collaborando con gli esercizi commerciali del territorio.

E’ infatti già pubblicato l’avviso pubblico, approvato dalla Giunta comunale nella seduta di martedì 22, per individuare gli operatori commerciali del territorio disponibili ad attivare le raccolte di materiale presso i loro punti vendita (l’avviso si può scaricare dal sito del Comune www.cspietro.it).

Le domande di adesione dovranno arrivare al Comune entro sabato 2 aprile all’indirizzo PEC: [email protected]

Le raccolte potranno essere attivate nel periodo da sabato 26 marzo a domenica 10 aprile. 

Le tipologie di materiale da raccogliere, individuate dal Coc in seguito a una verifica delle reali necessità delle famiglie ucraine, sono: generi alimentari (esclusi gli alcolici), prodotti per l’igiene personale e per l’igiene dell’infanzia, biancheria intima, biancheria e igiene per la casa, abbigliamento e calzature per adulti e bambini, schede SIM per cellulare (massimo una a nucleo famigliare), materiale didattico e cancelleria, e altre categorie per bisogni specifici. 

Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa metteranno a disposizione per queste raccolte appositi contenitori (carrello, cestone o altro) dove i cittadini potranno porre i beni acquistati. Il materiale sarà ritirato periodicamente dagli operatori del COC e dalle associazioni di volontariato coinvolte e indicate dall’Amministrazione, per poi essere catalogato e distribuito alle famiglie.

L’elenco delle attività aderenti sarà pubblicato sul sito del Comune.