Imola sindaco Marco Panieri
Il primo cittadino Marco Panieri (© Ufficio Stampa Comune di Imola)

La nomina del sindaco di Imola è avvenuta nel corso dell’Assemblea di Patto, su proposta del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, in totale concertazione con tutti gli altri soci

Il sindaco di Imola, Marco Panieri, è stato nominato presidente del Patto di sindacato dei soci pubblici di Hera S.p.A. dell’area territoriale Romagna (anche “Patto di sindacato di II livello”). A nominarlo, su proposta del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, in totale concertazione con tutti gli altri soci del Patto, è stata l’Assemblea di Patto, svoltasi il 15 aprile scorso e convocata, come da Patto, dal sindaco di Imola.

L’Assemblea di Patto di II livello è composta dai legali rappresentanti pro-tempore di ciascuna Parte del Patto, o da altri soggetti dagli stessi delegati per iscritto. Si tratta di 39 Comuni della Romagna a cui si aggiungono il CON.AMI, Ravenna Holding S.p.a. e Rimini Holding S.p.a.

La nomina del Presidente avviene nel corso della prima seduta dell’Assemblea di Patto, che si è svolta appunto il 15 aprile scorso, prima seduta dell’Assemblea da quando è stato rinnovato il Contratto di Sindacato; Panieri rimarrà in carica fino al 30 giugno 2024, allo scadere del Contratto di Sindacato. 

In totale i soci pubblici che aderiscono al Patto di sindacato dei soci pubblici di Hera s.p.a. dell’area territoriale Romagna detengono n. 226.324.983 azioni di Hera S.p.A.

Gli organi del Patto sono l’Assemblea di Patto, il Presidente e il Segretario.

I compiti del Presidente dell’Assemblea di Patto – II Presidente dell’Assemblea di Patto svolge i seguenti compiti: a) convoca e presiede l’Assemblea di Patto, predisponendo l’ordine del giorno, verificando la regolarità della costituzione dell’Assemblea di Patto, l’identità e la legittimazione degli intervenuti e regola l’ordinato svolgimento della riunione; b) effettua tutte le attività affidategli dall’Assemblea di Patto; e c) adegua il Patto e il suo allegato stralciando dal testo i nominativi dei soggetti che eventualmente non abbiano sottoscritto il Patto, ed apportando le ulteriori modifiche a ciò conseguenti. 

La stipula del Contratto di Sindacato di I Livello – Tutti i soci del Patto di sindacato di II livello, unitamente agli altri azionisti pubblici di HERA, hanno stipulato il Contratto di Sindacato di Voto e di Disciplina dei Trasferimenti Azionari che ha decorrenza dal 1° luglio 2021 ed in vigore sino al 30 giugno 2024, in prosecuzione del precedente patto stipulato nel giugno 2018, che ha prodotto i suoi effetti fino al 30 giugno 2021, mantenendo inalterati gli assetti e gli equilibri esistenti espressi nel precedente patto. Il predetto Contratto di Sindacato è volto a determinare modalità di consultazione ed assunzione congiunta di talune deliberazioni dell’Assemblea degli azionisti di HERA, disciplinare le modalità di circolazione delle Azioni oggetto del Sindacato di Blocco onde assicurare che la prevalenza dei diritti di voto di HERA sia di titolarità di soci pubblici così come previsto dall’articolo 7 dello Statuto, nonché regolare un coordinato trasferimento delle Azioni non soggette al Sindacato di Blocco.

All’interno di questo Contratto di sindacato di I livello, i soci del Patto di sindacato di II Livello hanno sottoscritto un nuovo Contratto di Sindacato dell’Area Territoriale Romagna, che decorre dal 01/07/2021 al 30/06/2024.

La sottoscrizione del Patto di Sindacato di II Livello è nata dall’intenzione delle Parti, anche al fine di garantire lo sviluppo di HERA valorizzando i benefici per il territorio romagnolo in un’ottica di solidarietà, di disciplinare le modalità di esercizio di suddetti poteri e determinare modalità di consultazione ed assunzione congiunta di talune deliberazioni dell’Assemblea, con particolare riferimento ai temi della governance e delle strategie di sviluppo o aventi ad oggetto materie diverse rispetto a quelle già oggetto di sindacato di voto in forza del Contratto di Sindacato.