Bologna unità strada
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

Al taglio del nastro erano presenti sindaco e rappresentanti dell’amministrazione comunale

Questa mattina, nell’ambito della Settimana del Sindaco al Quartiere Navile, è stata ufficialmente inaugurata la nuova sede dell’Unità di strada che recentemente si è trasferita in via Carracci.

Al taglio del nastro erano presenti il sindaco Matteo Lepore, l’assessore al Welfare Luca Rizzo Nervo, la presidente del Quartiere Navile Federica Mazzoni, la vicepresidente di Open Group Caterina Pozzi e la responsabile del Servizio di Contrasto alla Grave Emarginazione Adulta Stefania Corfiati.

L’Unità di strada (Uds) è un servizio di Asp Città di Bologna rivolto a persone con consumo problematico e dipendenza da sostanze che hanno in prevalenza una vita di strada. Uno sportello (con accesso diretto o su appuntamento aperto dalle 10 alle 17 dal lunedì al venerdì) e un’unità mobile per raggiungere le situazioni critiche presenti nei vari luoghi della città. Dal 2014 è gestito dalla cooperativa sociale Open Group.

Il servizio offre:

  • informazioni sugli effetti e i rischi delle sostanze stupefacenti;
  • informazioni, orientamento e accompagnamento ai servizi sociosanitari;
  • distribuzione di materiale sterile a scopo preventivo;
  • ritiro di materiale sanitario usato;
  • prevenzione sanitaria;
  • accompagnamenti presso l’Unità mobile per la terapia metadonica per persone con problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti oppiacei

Nel 2021, l’Unità di strada ha incontrato 344 persone, di cui 135 nuovi utenti. I contatti totali sono stati 5.431.