Coltello carabinieri
(Ufficio Stampa Carabinieri)

L’uomo avrebbe rincorso la moglie in seguito a un raptus di gelosia

I Carabinieri della Stazione di Crespellano hanno arrestato un 50enne cingalese per maltrattamenti in famiglia. I militari sono intervenuti su segnalazione di un passante il quale riferiva al 112 che, in quel centro, una donna veniva rincorsa da un uomo armato di coltello.

Fortunatamente la donna è riuscita a trovare rifugio presso l’abitazione di conoscente. Contemporaneamente i militari hanno rintracciato l’uomo, un 50enne dello Sri Lanka, presso la propria abitazione rinvenendo l’arma. Da successivi accertamenti è emerso che si era trattato di un raptus di gelosia avvenuto anche alla presenza di un figlio minore (9 anni).

La lite era scoppiata tra i coniugi all’interno dell’abitazione di residenza da cui la donna era fuggita. L’uomo che non ha opposto resistenza è stato tratto in arresto e condotto in carcere su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, mentre l’arma è stata sequestrata.

La donna, pur non avendo riportato ferite, è stata comunque affidata ai sanitari del 118 e trasportata, unitamente al figlio, in una struttura sanitaria per accertamenti. L’arresto è stato convalidato e l’uomo è sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie.