Taxi
(Shutterstock.com)

Con questa tranche si esaurisce il bando 2021 mentre sono stati stanziati ulteriori 350 mila euro per il 2022

Il Comune ha dato l’ok all’erogazione (i bonifici verranno predisposti nelle prossime settimane) degli ultimi 110 mila euro, del bando 2021, di contributi agli operatori taxi per incentivare l’utilizzo di autoveicoli a basso impatto ambientale in linea con quanto previsto dal Pums e dal Pgtu per promuovere una mobilità urbana integrata e sostenibile in tutta l’area metropolitana.

Il bando prevedeva per i veicoli nuovi o a chilometro zero, un contributo massimo di 8 mila euro per un’auto elettrica o di 5 mila per un’auto ibrida. I 110 mila euro vengono erogati dopo le richieste pervenute dalle centrali radio taxi di CAT e COTABO e sono stati così suddivisi: 5 mila euro a CAT per l’acquisto di un veicolo ibrido e 105 mila euro a COTABO per l’acquisto di 21 veicoli ibridi.

La Giunta, con una nuova delibera del 2022, ha messo a disposizione ulteriori 350 mila euro per prorogare il bando dello scorso anno, confermandone i contenuti ed estendendo la possibilità di fare domanda anche per l’acquisto di veicoli usati, anche in relazione ai tempi molto lunghi di consegna dei veicoli nuovi. Con questo nuovo stanziamento, la somma complessiva messa a disposizione dall’Amministrazione per l’acquisto di taxi elettrici o ibridi nel biennio 2021-2022 é di 700 mila euro.

“Siamo soddisfatti per il successo di questo bando, che replicheremo anche quest’anno –è il commento dell’assessora alla Nuova Mobilità Valentina Orioli- perché attraverso queste risorse sosteniamo la trasformazione sostenibile di un importante servizio pubblico per la città”.