Bologna 112
(Ufficio Stampa Carabinieri)

È stato arrestato anche il complice del giovane che il 1° giugno, in via Valdossola, aveva scippato, dal collo di un’anziana signora, una collanina d’oro

Nella circostanza era intervenuto un automobilista di passaggio che, nel tentativo di soccorrere la vittima, era stato pestato con violenza da uno dei due, subito dopo bloccato dai militari del Nucleo Radiomobile, immediatamente intervenuti.

Il complice, arrestato ieri, si era dato alla fuga con la refurtiva. La scena del pestaggio, tuttavia, era stata ripresa da un passante con il proprio cellullare, dove compariva anche il fuggitivo. La Procura della Repubblica aveva autorizzato la divulgazione del video al fine di facilitare l’identificazione del correo e, di conseguenza, numerose sono state le indicazioni ricevute dai cittadini, utili altresì per ricostruire dettagliatamente le diverse fasi dell’azione e l’esatta dinamica dei fatti. I

n particolare, dopo circa 48 ore, il fuggitivo è stato riconosciuto dai Carabinieri della stazione Bologna, noto per essere anch’egli in regime di arresti domiciliari, per analoghi reati. Si tratta di un 20enne bolognese. Immediatamente perquisito, pur negando il coinvolgimento nello scippo e nella rapina, ha ammesso, inevitabilmente, l’evasione.

La divulgazione del filmato ha consentito di acquisire ulteriori testimonianze e dettagli circa la dinamica dei fatti. In particolare, contrariamente a quanto sostenuto, è stato il fuggitivo arrestato a strappare la collanina di dosso alla vittima per poi allontanarsi con la refurtiva mentre il complice aggrediva il passante.

Il provvedimento, emesso dal GIP presso il Tribunale di Bologna che ha condiviso pienamente le richieste avanzate dalla Procura felsinea che ha diretto le indagini, è stato eseguito dai Carabinieri della Stazione Indipendenza. Sono stati contestati i reati di concorso in rapina impropria aggravata per aver commesso il fatto ai danni di una persona ultra 65enne.