Bologna 112
(Ufficio Stampa Carabinieri)

L’uomo, un 30enne, è stato arrestato dai Carabinieri nel centro storico di Bologna

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno arrestato un 30enne italiano, cuoco, pregiudicato, per atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata.

I Carabinieri su attivazione della Centrale Operativa di Bologna, precedentemente allertati da una ragazza 26enne di origini abruzzesi tramite telefonata al “112”, sono intervenuti nel centro storico di Bologna, in quanto la stessa aveva segnalato la presenza del suo ex compagno che, dopo averla pedinata, la molestava impedendole di far rientro a casa.

La loro relazione sentimentale, durata quasi un anno, era terminata ormai da diversi mesi per volontà della donna che, anche per via dei comportamenti autolesivi dell’uomo, non lo aveva mai denunciato alle Autorità malgrado le sue vessazioni.

Il 30enne, che non aveva mai accettato la fine della relazione, ha cercato insistentemente di farle cambiare idea, inviandole centinaia di messaggi, chiamandola ripetutamente al telefono e pedinandola. L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la locale casa circondariale a diposizione dell’Autorità Giudiziaria.