Bimbi Algeria a Sasso Marconi
(©Ufficio Stampa Comune Sasso Marconi)

Ai piccoli è stato consegnato un omaggio a ricordo del loro soggiorno a Sasso Marconi

Un gruppo di bambini di 8-9 anni, provenienti dai campi Saharawi del deserto algerino, si trova in questi giorni a Sasso Marconi nell’ambito di un programma di scambi e assistenza umanitaria che coinvolge l’Amministrazione comunale e altre realtà del territorio impegnate nel campo della cooperazione internazionale.

Nella mattinata di oggi, 25 luglio, i bambini, 8 in tutto, e i loro accompagnatori (volontari e operatori dell’associazione “El Ouali”), sono stati accolti in Comune dal sindaco Roberto Parmeggiani per un saluto e un momento di incontro, occasione per rinnovare la vicinanza della nostra città al popolo Saharawi (confinato da anni nel deserto, in attesa di un referendum che ne determini l’indipendenza) e consegnare ai bambini un piccolo omaggio a ricordo del loro soggiorno a Sasso Marconi.

Da anni il Comune di Sasso Marconi partecipa all’accoglienza dei bambini Saharawi durante l’estate. Il progetto è stato riattivato dopo due anni di stop dovuti alla pandemia e offre ai piccoli ambasciatori di pace la possibilità di trascorrere un tranquillo periodo di soggiorno lontano dai campi del deserto (in cui sono costretti a vivere in condizioni di povertà e isolamento socio-culturale), visitare alcuni dei luoghi di interesse storico e naturalistico del territorio (come l’Oasi naturale S. Gherardo e il borgo di Colle Ameno, che i bambini visiteranno nei prossimi giorni), fare sport e partecipare alle attività dei centri estivi di Sasso Marconi, socializzando con i loro coetanei italiani.