Ponte via Rondanina Imola inaugurazione
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

E’ stato demolito il precedente manufatto e ne è stato costruito uno ex novo 

E’ stato inaugurato nei giorni scorsi dal sindaco Marco Panieri insieme all’assessore ai Lavori Pubblici, Pierangelo Raffini, alla presenza di numerosi agricoltori e abitanti della zona, il nuovo ponte di via Rondanina, per l’attraversamento del Rio Sguazzaloca, posto nella zona nord del territorio comunale, al confine con i comuni di Mordano e Massa Lombarda.

Come si ricorderà, il ponte precedente era stato chiuso alla circolazione a fine 2019, dopo l’ispezione eseguita poco prima su tutti i ponti e gli attraversamenti presenti nel territorio del Comune di Imola. Dall’ispezione, infatti, era emerso che la struttura versava in una situazione di forte dissesto che la rendeva insufficiente per gli usi previsti.

Pertanto l’Amministrazione comunale decise di interdire la struttura vietando ogni forma di circolazione sull’attraversamento, considerando anche che la strada serviva a numerosi agricoltori che hanno dei poderi in quella strada e alcuni residenti che erano costretti a  raggiungere la propria abitazione utilizzando un percorso alternativo più lungo rispetto a quello che comportava l’attraversamento del ponte. 

Il ponte è stato ricostruito ex novo, dopo la demolizione della precedente struttura, in quanto è stato valutato che sarebbe risultato più oneroso procedere al consolidamento e all’adeguamento della struttura esistente alle vigenti normative. Oggi il nuovo manufatto è pienamente conforme alle vigenti Norme Tecniche per le Costruzioni.

Il costo dell’intervento è di circa 93 mila euro, finanziati dal Comune.

“Il rifacimento del ponte di via Rondanina su Rio Sguazzaloca è un risultato molto positivo che vede completare un impegno che era stato assunto dall’Amministrazione Comunale. Un intervento atteso da tutta la zona e non solo dai residenti, in particolare per i trasporti legati alle aziende agricole e alle attività commerciali, che finalmente semplifica la viabilità e la vita quotidiana di tanti imolesi dopo una lunga attesa iniziata nel 2019. Anche le zone più periferiche lontane dal centro urbano sono nell’interesse della Giunta e vogliamo proseguire con forza una riqualificazione diffusa nel territorio comunale che possa migliorare la qualità della vita e risolvere problemi concreti” sottolineano il sindaco Marco Panieri e l’assessore ai Lavori Pubblici, Pierangelo Raffini.