Volante cc 112
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

E’ successo a San Matteo della Decima dove un giovane, incensurato, è accusato di rapina aggravata

I Carabinieri di San Giovanni in Persiceto hanno arrestato un 17enne per rapina aggravata. E’ successo questa notte, alle ore 01:30 circa, quando la Centrale Operativa dei Carabinieri ha ricevuto la telefonata di una donna che chiedeva aiuto perché il figlio 13enne aveva subito una rapina nei pressi di un bar di San Matteo della Decima.

Raggiunto dai Carabinieri, il minorenne, spaventato e in parte nudo, riferiva di essere stato avvicinato da un ragazzo poco più grande di lui che, dopo avergli puntato un coltello a serramanico alla gola, lo aveva minacciato di morte, intimandogli di consegnare la felpa che indossava, una sigaretta elettronica, un pacchetto di sigarette e un accendino.

Il malcapitato riferiva che il rapinatore si era poi dileguato. Lo stesso veniva rintracciato poco dopo dai Carabinieri ed accompagnato in caserma per ulteriori accertamenti.

Sottoposto a perquisizione personale, quest’ultimo, minorenne, italiano, di anni 17, incensurato, è stato trovato in possesso della felpa e degli altri oggetti asportati al 13enne.

Nei suoi confronti, date la giovane età e l’assenza di precedenti, non sono state adottate misure cautelari.