Massimiliano Cudia presidente Marconi Express
Massimiliano Cudia (©Ufficio Stampa Marconi Express)

L’Assemblea dei soci di Marconi Express, nella seduta di giovedì 15 settembre, ha nominato Massimiliano Cudia nuovo presidente.

Massimiliano Cudia ha 55 anni, è un manager del settore dei trasporti pubblici e automotive, con esperienze internazionali negli USA, in Cina e in India. Si trasferisce a Bologna da Torino, dove dal 2019 è stato amministratore unico di Infra.To, la società pubblica in house del Comune di Torino, responsabile delle infrastrutture dei trasporti, per la quale ha portato a termine con successo la realizzazione della nuova linea della metropolitana, anche attraverso una riorganizzazione della società e l’introduzione di processi di gestione innovativi in sinergia con tutte le realtà cittadine.

Cudia subentra a Rita Finzi che ha rassegnato le proprie dimissioni; a lei vanno i ringraziamenti della società Marconi Express.

Con questa operazione, l’Assemblea dei soci è determinata a perseguire, con il massimo impegno, la propria mission di essere un asset strategico per la città di Bologna e la sua area metropolitana, garantendo il miglior servizio a cittadini, visitatori e turisti. In particolare, si darà il massimo impulso al miglioramento operativo della monorotaia – come previsto dalle istituzioni di riferimento –, implementando anche il sistema informativo ai passeggeri. Questo è il lavoro su cui sono impegnati Marconi Express e il suo nuovo presidente: un lavoro che avverrà in massima trasparenza e in costante dialogo con la città e le istituzioni.

“Ho lavorato per implementare un sistema che, per la sua peculiarità, ha necessitato di un lungo e complesso periodo di startup. Ora che le attività di messa a punto dell’infrastruttura sono state definite e sono in corso, ritengo concluso il mio incarico – commenta Rita Finzi – Si apre una fase prevalentemente concentrata sulla gestione del sistema, credo quindi sia necessario che la società si doti di competenze specifiche del trasporto automatico. È stata un’esperienza professionale senz’altro impegnativa, ma che ha dato soddisfazioni: le quasi 500mila persone che, da giugno ad agosto, hanno viaggiato su Marconi Express, confermano l’utilità e la forza del progetto”.

Massimiliano Cudia: “Raccolgo con determinazione questa nuova sfida professionale che mi porta nella città di Bologna. Ringrazio l’Assemblea dei soci per la fiducia che mi ha accordato: ci metteremo da subito al lavoro, da parte mia mi impegnerò a dare il mio contributo per un progetto strategico, che ha molti punti di contatto con le infrastrutture di cui mi sono già occupato, ma anche elementi di unicità che meritano i giusti approfondimenti”.