Attività nido Imola
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

Svolge un ruolo fondamentale di incontro tra la città e Servizi per l’Infanzia ed è aperto a tutte le famiglie della città, anche a chi non frequenta questa struttura

Riapre lunedì 3 ottobre la Casa dei Giochi, il servizio del Comune che si svolge tutti i lunedì e giovedì pomeriggio, dalle 16.00 alle 18.30, al secondo piano del Nido d’Infanzia comunale Scoiattolo (via Saffi 22). La Casa dei Giochi è un luogo di incontro pensato per giocare, conversare, fare merenda e trascorrere un piacevole pomeriggio, adulti e bambini insieme.

Ad accogliere i bambini e le bambine sarà il personale dei Servizi per l’infanzia comunali in collaborazione con l’Associazione Amici del Nido d’Infanzia Scoiattolo, le agenzie formative e la rete di associazioni del territorio.

In particolare il giovedì pomeriggio saranno organizzati laboratori sulla lettura, la manipolazione, il riciclo, la cucina per coinvolgere ancora di più i bimbi e gli adulti che li accompagnano, con attenzione ai temi dell’Agenda ONU 2030 sulla Sostenibilità Ambientale.

Il servizio è gratuito e possono partecipare i bimbi dai 0 ai 6 anni purché siano accompagnati da un adulto, che sarà comunque responsabile dei minori: gli educatori presenti hanno funzione di coordinamento e i bimbi non possono essere lasciati in loro custodia. Non è necessaria la prenotazione ma verranno rispettati i limiti fissati dalle norme di sicurezza.

Le informazioni sui laboratori saranno disponibili settimanalmente sul sito e sulla pagina FB dell’Associazione Amici del Nido d’Infanzia Scoiattolo. www.scoiattoloimola.com

La Casa dei Giochi è un luogo di relazioni, che valorizza l’interazione come strumento educativo. Uno spazio che accoglie, dove ci si può confrontare, un luogo di formazione ma anche un osservatorio privilegiato rispetto ai cambiamenti sociali e culturali. Il centro come valore e opportunità per creare nuove sinergie, luogo di confronto e condivisione, attento ai nuovi bisogni e sostegno alla genitorialità. Un servizio comunale con personale qualificato che ha come scopo l’attivazione di reti sociali, che possono essere di supporto alle famiglie della città in particolare in questo momento storico, in una nuova forma dello stare sociale che comprenda la conoscenza, ad una nuova idea di responsabilità educativa che si apre alle   risorse del territorio, alle collaborazioni con agenzie educative, associazioni in un’ottica di partecipazione e cittadinanza attiva.

Una comunità inclusiva attenta ai temi della multiculturalità e delle pari opportunità, che promuove la cultura dell’infanzia attraverso i servizi educativi e attraverso progettualità sinergiche introduce temi importanti quali la sostenibilità, il risparmio energetico, l’economia circolare attraverso l’utilizzo di materiali e proponendo progetti che siano innovativi. Partendo dall’esperienza di co-gestione con l’Associazione Amici del Nido d’infanzia Scoiattolo siamo pronti ad una nuova apertura del servizio, una risorsa della città e per la città.

“Siamo felici della ripartenza di questo servizio che da sempre svolge un ruolo fondamentale di incontro tra la città e Servizi per l’Infanzia, un luogo aperto, accogliente, inclusivo dove le famiglie possono incontrarsi, dialogare e anche confrontarsi con le educatrici del Nido. Un servizio aperto a tutte le famiglie del Comune, anche a chi non frequenta il Nido e ha così l’occasione di entrare in contatto con questa realtà” commenta il vicesindaco e assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari. “I laboratori – spiega da parte sua Elisa Spada, assessora alle Politiche di Genere e Partecipative – saranno l’occasione per lavorare in rete con le associazioni del territorio e approfondire i temi dell’agenda 2030 declinati per bambine e bambini da 0 a 6 anni”. “Ringraziamo l’entusiasmo e la grande disponibilità delle educatrici e degli educatori del Servizio Nidi d’Infanzia e Scuole d’Infanzia, a partire da quelle dello Scoiattolo e l’Associazione Amici del Nido Scoiattolo che da anni si impegna per sostenere questo progetto” concludono Fabrizio Castellari ed Elisa Spada.