Matteo Cavalieri assessore Castel Maggiore
(Ufficio Stampa Comune di Castel Maggiore)

Si è parlato di iscrizione a bilancio dei fondi PNRR, tutela delle api e comunità energetiche

L’assessore ai servizi finanziari Matteo Cavalieri ha presentato una variazione di bilancio di circa 300.000 euro, dovuta a maggiori entrate dai contributi per bandi PNRR, maggiori proventi da canoni e da attività di recupero evasione e rimborsi vari, e un contributo di 30.000 euro dalla regione Emilia Romagna per autonomia e diritto allo studio alunni con disabilità.

Oltre all’intervento per gli alunni con disabilità, la variazione stanzia 45.000 euro per rafforzare ed implementare il sistema di pagamento PagoPA e la AppIO, realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione, che migliora il rapporto con i cittadini e comporta un risparmio economico per il Paese. Inoltre vengono investite maggiori risorse per 165.000 per manutenzioni straordinarie nelle scuole, creazione di punti wi-fi pubblici, arredi per impianti sportivi. Per quanto riguarda gli investimenti, viene formalizzato il finanziamento PNRR ottenuto per la nuova scuola media con l’iscrizione di 14 milioni di euro nel bilancio 2023.

Due ordini del giorno a tema ambientale sono stati presentati dai gruppi consiliari del PD e della Lista civica Bene in Comune e sono stati approvati all’unanimità.

Il primo nasce in relazione all’aumento spropositato degli ultimi mesi del costo dell’energia e all’emergenza climatica sempre più conclamata e  riguarda le “Comunità energetiche”, ovvero gruppi di cittadini e imprese che si uniscono per produrre e consumare energia, da fonti rinnovabili come il sole, alla luce di recenti innovazioni normative che facilitano tali pratiche: si impegnano la sindaca e la giunta a farsi parte attiva per facilitare la nascita di CER nella nostra città promuovendo l’informazione e la connessione tra potenziali soggetti interessati, creando occasioni di confronto sul tema con l’Università, i soggetti imprenditoriali interessati, i cittadini. In particolare viene chiesto di verificare la possibilità di coinvolgere il patrimonio di edilizia residenziale pubblica e i cittadini che lo abitano come primi soggetti interessati dalla riduzione del costo dell’energia, oltre a mappare aree marginali e non agricole (es: parcheggi, ecc.), e coperture di edifici di proprietà comunale per valutarne la compatibilità a sedi di installazione di impianti da fonti rinnovabili.

Il secondo ordine del giorno  richiede una maggiore tutela delle api, attraverso una revisione del Regolamento del verde che porti ad una programmazione degli sfalci orientata a favorire i periodi di impollinazione, prevedendo anche la piantumazione di vegetazione a fioritura progressiva allo scopo di creare un microcosmo accogliente e attrattivo per gli insetti soprattutto in relazione all’attività delle api, sentinella ambientali oggi seriamente minacciate dal crescente inquinamento e dall’uso di pesticidi, che stanno comportando un alto rischio di estinzione di tante specie, tra cui le api “sociali” che producono il miele e quelle “solitarie” che non hanno il pungiglione, ma hanno il merito di essere impagabili impollinatrici.

Soddisfazione per le iniziative a carattere ambientale viene espressa dalla Sindaca Belinda Gottardi: “L’approvazione all’unanimità degli ordini del giorno dimostra la maturità raggiunta dalla nostra società rispetto a tematiche così importanti, la conversione ecologica è resa urgente dalla difficilissima congiuntura internazionale e la questione ambientale deve improntare l’agenda dei prossimi anni con assoluta priorità. Credo anche che i fondi PNRR per la nuova scuola media abbiano premiato il coraggio di guardare lontano espresso dalla nostra amministrazione”.