Assessore Colla e Baccaglini
(©Ufficio Stampa Regione Emilia Romagna)

La più grande mostra mercato europea del settore si trasferisce da Padova a Bologna

Dal prossimo anno il salone classic Auto e Moto d’Epoca, la più grande mostra mercato europea del settore, si trasferirà da Padova a Bologna. Nel luglio scorso Padova Hall, la società che controlla Fiera di Padova, ha ceduto la manifestazione a BolognaFiere: così a ottobre 2023 la 40° edizione del salone si svolgerà sotto le Due Torri.

“Siamo impegnati per realizzare al meglio, insieme a BolognaFiere e a tutto il territorio, un grande evento che ogni anno chiama a raccolta migliaia di appassionati da tutto il mondo. Qui può sicuramente trovare un contesto fortemente identitario, ricco di storia, cultura, genialità, intelligenza delle mani”.

Così l’assessore regionale allo Sviluppo economico e lavoro, Vincenzo Colla, che ha incontrato Mario Carlo Baccaglini, amministratore delegato di Intermeeting Srl e organizzatore da più di trent’anni dell’esposizione e che continuerà ad organizzarla anche dall’ottobre 2023 a Bologna.

“Questa è la terra della grande passione per i motori – prosegue Colla – dove la filiera dell’automotive rappresenta un’eccellenza assoluta grazie a competenze uniche al mondo e l’obiettivo è fare di questo salone la più grande fiera mondiale dell’auto di ieri-oggi-domani, consapevoli che non c’è innovazione senza storia”.

“L’arrivo di questa fiera – ha concluso l’assessore – è coerente con lo sviluppo del piano industriale di BolognaFiere: non perdere occasioni per attrarre nuove fiere di qualità da inserire in calendario”.