112 carabinieri Bologna
(Ufficio Stampa Carabinieri)

Gli episodi si sono verificati a Ozzano Emilia e a Casalecchio di Reno

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno denunciato, in circostanze diverse, tre minorenni, responsabili di reati attinenti le armi e le sostanze stupefacenti.

Nel primo caso siamo a Ozzano Emilia, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato due 17enni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi. I due, entrambi con precedenti di polizia per reati contro la persona, sono stati trovati in possesso di 50 grammi di hashish che detenevano in parte in tasca e in parte a casa. Uno di loro è stato trovato in possesso anche di oltre 2.000 euro in banconote di vario taglio Sequestrate nella circostanza, in via precauzionale, un paio di pistole semiautomatiche, calibro 45 ACP, regolarmente detenute dal fratello convivente del minore. Il compagno coetaneo, che vive in una struttura residenziale per minori non accompagnati, dovrà rispondere di porto di armi e oggetti atti ad offendere perché al momento del controllo deteneva anche un coltello di 17 cm.

A Casalecchio di Reno, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un 14enne per porto abusivo di armi. Il minorenne deteneva infatti una pistola semiautomatica a salve, sprovvista del tappo rosso, riproduzione identica alla corrispondente Glock. Il ragazzino, controllato dai Carabinieri davanti al Centro Commerciale Meridiana, non ha fornito spiegazioni sul perché avesse l’arma giocattolo al seguito che al momento del controllo conteneva soltanto sei colpi. Si presume che poco prima avesse esploso alcuni colpi di pistola nella zona, spaventando alcuni privati cittadini che successivamente si erano lamentati sui social. Nel medesimo contesto i Carabinieri hanno segnalato alla Prefettura di Bologna, un 15enne e un 17enne, in possesso di pochi grammi di droga, per uso personale di marijuana.