Auto 112
(Ufficio Stampa Carabinieri)

Potenziati i controlli dei Carabinieri in occasione delle festività dei giorni scorsi

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna, in occasione delle festività dei giorni scorsi, hanno potenziato i controlli alla circolazione stradale, con particolare riferimento alla prevenzione e al contrasto dei comportamenti che provocano gli incidenti stradali, tra cui la velocità eccessiva, le distrazioni al volante, la mancata distanza di sicurezza e la guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti.

A finire in manette per droga è stato il passeggero di un’automobile controllata dai Carabinieri della Stazione Bologna Corticella durante un posto di controllo all’altezza di Porta Lame. Il passeggero, 25enne italiano, domiciliato a Bologna, è stato trovato in possesso di alcuni grammi di una sostanza chimica, meglio conosciuta come “droga dello stupro”, mentre un altro passeggero dello stesso veicolo, 36enne italiano, è stato trovato in possesso di un paio di pasticche di metanfetamina.

Quest’ultimo è stato segnalato alla Prefettura di Bologna per uso di sostanze stupefacenti, mentre il 25enne, sottoposto a una perquisizione domiciliare, è stato arrestato perché deteneva anche un bilancino di precisione. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna il 25enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.

Sempre in città, i Carabinieri della Stazione Bologna Corticella hanno denunciato quattro automobilisti italiani, un 50enne, un 29enne, un 27enne e un 24enne che si erano messi alla guida con valori alcolemici superiori ai limiti di legge.

Stessa dinamica accaduta a Castiglione dei Pepoli e San Lazzaro di Savena, dove i Carabinieri delle locali Stazioni hanno denunciato, rispettivamente, un 31enne italiano, positivo all’alcol test con un valore di 0,96 g/l e un 25enne italiano, che si era invece rifiutato di sottoporsi alla prova dell’etilometro.