Taxi
(Shutterstock.com)

La Polizia Locale sequestra l’auto e sanziona l’uomo per attività senza licenza

Taxisti in possesso di licenza regolare che segnalano alla Polizia Locale le attività abusive del servizio esercitate da gruppi di persone.

È per questo che la sera scorsa, alcuni agenti dei reparti di Polizia Commerciale e Sicurezza Stradale, erano appostati in piazza Medaglie d’Oro, appena fuori della stazione ferroviaria, per accertare eventuali irregolarità. Poco dopo, gli operatori hanno notato un paio di persone avvicinarsi ai clienti in attesa sulla pensilina dei taxi e chiedere con insistenza se avessero bisogno di un passaggio.

L’appostamento ha poi dato i suoi frutti, dal momento che gli agenti hanno intercettato un colloquio tra un uomo e due clienti, dove veniva proposto un passaggio in aeroporto, da parte di un altro amico, dietro un compenso di 15 euro. Gli agenti della Polizia Locale hanno continuato l’osservazione a distanza, fino a quando hanno visto salire i due clienti su di un auto condotta effettivamente da una terza persona.

A questo punto gli agenti non hanno esitato a bloccare il veicolo e a sottoporre il conducente, di 67 anni e residente a Bologna, a tutti i controlli del caso. Al termine delle verifiche, l’uomo é stato sanzionato per aver esercitato l’attività di tassista senza licenza e la sua patente di guida ritirata per la successiva sospensione. L’auto utilizzata, infine, é stata sottoposta a sequestro amministrativo finalizzato alla confisca del mezzo.