Gabriele Stifanelli
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

Originario di Lecce, 54 anni, il comandante Stifanelli è laureato in giurisprudenza

Nella mattinata di ieri nella caserma “Corrado Mazzoni”, alla presenza delle Autorità civili e militari di Bologna e del Comandante della 1^ Brigata Mobile Carabinieri di Roma, Gen. B. Giovanni Adamo, ha avuto luogo la cerimonia di cambio del Comando del 5° Reggimento Carabinieri “Emilia-Romagna” tra il Colonnello Alberto Santini, destinato al Comando Legione Carabinieri Veneto, quale vice comandante ed il Colonnello Gabriele Stifanelli.

La cerimonia si è svolta con lo schieramento della bandiera di guerra del 5° Reggimento Carabinieri “Emilia Romagna”, i gonfaloni del Comune di Bologna, della Regione Emilia Romagna, della città metropolitana ed i labari delle associazioni dell’Arma in congedo, di tre compagnie di formazione del Reggimento, della fanfara della scuola allievi marescialli di Firenze e una rappresentanza del CO.BA.R. e del centro sportivo Carabinieri.

Stifanelli ha frequentato il 171° corso dell’accademia militare di Modena e la scuola ufficiali dei Carabinieri a Roma. Proviene dal Comando Provinciale di Ferrara, con precedenti esperienze a Prato, quale Comandante Provinciale a Bologna con incarico di Stato Maggiore presso la Legione Carabinieri Emilia Romagna, a Sassari, quale comandante del Reparto Operativo, a Castellaneta (TA), a Pesaro e Andria quale comandante di compagnia. Ritorna nell’organizzazione mobile dell’Arma dopo 26 anni, in quanto aveva prestato servizio come primo incarico nel grado di ufficiale presso l’11° Battaglione Puglia.

È decorato con la medaglia di ufficiale al merito della Repubblica, con la medaglia d’oro al merito del lungo comando, con la croce d’oro per l’anzianità di servizio.