Adesivo cassonetto organico
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

Da lunedì via alla rimozione che entro l’anno interesserà tutti i 2.900 cassonetti dell’organico

Da lunedì 14 novembre a Bologna non servirà più la chiave meccanica per aprire i cassonetti del rifiuto organico. Su richiesta del Comune, Hera procederà infatti in maniera graduale alla sua rimozione da ogni contenitore. Si inizierà dal quartiere Borgo Panigale-Reno poi verranno coinvolte via via le altre aree della città in questo ordine: Navile, San Donato-San Vitale, Savena, Santo Stefano ed infine Porto-Saragozza. Hera prevede di terminare questa attività entro l’anno, considerando che i cassonetti coinvolti sono 2.900.

Per comunicare ai cittadini la novità, contemporaneamente alla rimozione della serratura verrà applicato sul contenitore un apposito adesivo informativo. Da quel momento il contenitore sarà a libero accesso.

L’Amministrazione intende fare leva sul senso civico dei cittadini bolognesi in uno spirito di fiducia e collaborazione.

Si raccomanda il corretto utilizzo dei cassonetti e quindi il conferimento all’interno dei soli rifiuti organici raccolti in sacchetti compostabili. Per ogni dubbio sui rifiuti organici conferibili è sempre a disposizione l’app Il Rifiutologo, in cui è possibile ricercare la corretta modalità di conferimento di ogni tipo di rifiuto.