Aula Natura San Lazzaro

Obiettivo dell’iniziativa, nata dalla partnership di Procter & Gamble con il WWF Italia, realizzare, entro il 2024, oltre 50 aule natura nelle scuole 

Promuovere e valorizzare spazi verdi per bambini e ragazzi nelle scuole italiane, con l’obiettivo di educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente. È questo il leitmotiv del progetto Aule Natura del WWF, sostenuto da Procter & Gamble nell’ambito del programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, col quale l’azienda sta realizzando azioni concrete di sostenibilità ambientale e sociale in tutto il Paese. Obiettivo dell’iniziativa è quello di realizzare, entro il 2024, oltre 50 Aule Natura nelle scuole di tutta Italia. 

All’incontro è stata inaugurata un’area natura che si estende su circa 100 mq ricostruendo in una parte del vasto giardino scolastico diversi ecosistemi naturali. Il giardino delle farfalle, uno stagno per ricreare l’ambiente di zona umida e le piante aromatiche. Aneto, rosmarino, salvia, timo, origano ma soprattutto lavanda, fanno da cornice all’orto sinergico istallato nei cassoni per facilitare una educazione ambientale attiva, dove l’associazione tra le piante promuove meccanismi di auto fertilità del terreno, senza arature né concimi. Ne usufruiranno 160 alunni nell’anno scolastico 2022/23 e 160 alunni nell’anno scolastico 2023/24. 

Dopo il benvenuto del Dirigente Scolastico Prof. Giuseppe Santucci, sono intervenuti a presentare il progetto Marco Galaverni, Direttore Programma e Oasi di WWF Italia e Angelo Michelucci, OA WWF Bologna Metropolitana. 

All’inaugurazione hanno partecipato anche la Sindaca Isabella Conti, l’Assessora all’Ambiente Beatrice Grasselli e l’Assessora alla Scuola Benedetta Simon. 

La scuola ha una tradizione educativa basata sull’inclusione e sull’educazione all’aperto, il PTOF dell’Istituto assume tra i suoi principi fondamentali l’educazione ambientale, con l’obiettivo primario di sensibilizzare e diffondere all’interno della comunità̀ scolastica uno stile di vita maggiormente consapevole e sostenibile. L’istituto ha collaborato per diversi anni con il FAI e collabora tutt’ora con l’Ente Parchi Regionale (Parco dei Gessi bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa), che è presente sul territorio con vari progetti, alcuni dei quali anche all’interno del Piano dell’offerta territoriale (POT). Tutte le classi dell’I.C. 2 partecipano ogni anno alle proposte dell’Ente Parchi, con numerose uscite sul territorio volte ad integrare i saperi disciplinari ad una educazione ambientale attiva. Il plesso è ubicato nella frazione Ponticella di San Lazzaro di Savena, cittadina facente parte l’area metropolitana di Bologna. La scuola si trova in una zona verde, adiacente a diversi parchi naturali attraversati dal torrente Savena e si estende fino a raggiungere il comune di Bologna il quale è collegato da diversi sentieri e piste ciclabili facilmente percorribili.  

«Quella con il WWF è la più importante partnership mai realizzata da P&G in Italia a tema ambientale e si inserisce nel programma più ampio di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, attraverso il quale vogliamo realizzare azioni concrete in Italia nell’ambito della sostenibilità ambientale e sociale – ha spiegato Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione di P&G Italia. Siamo entusiasti di regalare agli studenti dell’Istituto Comprensivo “San Lazzaro n°2” un’Aula Natura, un prezioso spazio verde che coinvolge le nuove generazioni su un tema fondamentale quale l’educazione ambientale e la salvaguardia della biodiversità, che riteniamo cruciale per un reale sviluppo sostenibile. L’Aula Natura di San Lazzaro di Savena si unisce alle oltre 20 già realizzate in Italia insieme al WWF ed è un ulteriore passo avanti verso l’obiettivo di realizzarne più di 50 entro il 2024”.  

«L’adozione di lezioni in ambiente aperto permette di migliorare la qualità dell’apprendimento superando quello che diversi studiosi hanno definito come vero e proprio disturbo da deficit di natura che comporta disattenzione, svogliatezza, noia, oltre ai tradizionali pericoli legati alla sedentarietà –ha detto Maria Antonietta Quadrelli, Responsabile Educazione WWF Italia. Crediamo molto in questo progetto che vede in Procter & Gamble Italia un sostenitore e promotore molto importante, perché riesce ad offrire il contatto con la natura ai più giovani, riqualificando spazi nelle scuole spesso degradati o inutilizzati, proponendo il loro utilizzo educativo per mettere le basi di una vera transizione ecologica e culturale. Questa è un’azione prioritaria per il WWF Italia, come anche dimostrare alle istituzioni comunali e provinciali che si può operare in questo senso”. 

Il progetto aula natura

Lanciato dal WWF nel settembre 2020, dopo il primo lockdown, il tradizionale cortile della scuola diventa una piccola oasi di natura, una vera e propria aula all’aperto. L’Aula Natura è uno spazio con pareti fatte da siepi, bordure fiorite, cassoni per gli ortaggi, gabbie per gli insetti ed uno stagno. Una superficie “verde” di minimo 80mq che garantisce il distanziamento ottimale tra i piccoli studenti. Riproduce differenti microhabitat in cui osservare direttamente non solo le diverse forme di esseri viventi, ma anche la relazione che li collega tra di loro e con noi. 

Per la scelta delle Aule Natura il WWF ha seguito tra gli altri anche criteri legati a scuole particolarmente bisognose di recuperare spazi all’aperto, ubicate in zone degradate o periferiche. Le Aule Natura godono del patrocinio dell’Associazione Culturale Pediatri (ACP). 

A due anni dal lancio del progetto sono state realizzate 22 Aule Natura in tutta Italia, per un totale di 4.500 mq di giardini scolastici riqualificati ((in precedenza abbandonati o in condizioni di degrado). Attualmente sono quasi 11mila i bambini delle scuole primarie che possono utilizzare le aule. 

La partnership WWF e P&G Italia

La collaborazione tra P&G Italia e WWF prevede quattro aree strategiche di intervento: educazione delle nuove generazioni, all’interno della quale P&G sosterrà il WWF nella realizzazione, di oltre  50 Aule Natura  entro il 2024; sostegno a progetti di riqualificazione ambientale, tramite il quale P&G insieme al WWF riqualificherà più di un milione di metri quadrati di boschi in Italia sostenendo il progetto ReNature; programmi di educazione ad un uso più consapevole e responsabile dei prodotti a casa e formazione dei manager di domani attraverso percorsi di studio creati insieme all’Istituto Europeo per lo Sviluppo Sostenibile.