Volante 112
(Ufficio Stampa Carabinieri)

E’ successo a San lazzaro di Savena dove i Carabinieri hanno trovato nel furgone dell’uomo armi e oggetti atti ad offendere

I Carabinieri della Stazione di San Lazzaro di Savena hanno denunciato un automobilista italiano per detenzione di armi od oggetti atti ad offendere. È successo nella notte del 14 novembre scorso, durante un controllo del territorio che i militari stavano facendo nei pressi del cimitero comunale.

Alla vista di un furgone fermo e con le luci dell’abitacolo accese, i Carabinieri si sono avvicinati e hanno sorpreso il conducente che si stava preparando una sigaretta artigianale. Accortosi di essere stato scoperto, il conducente, italiano sulla trentina, con precedenti di polizia, ha consegnato ai militari 2,2 grammi di hashish e 6,5 grammi di marijuana.

Sottoposto a una perquisizione veicolare dai Carabinieri, il soggetto è stato trovato in possesso anche di una mazza baseball, un’ascia e tre coltelli di notevoli dimensioni. Le armi rinvenute sono state sequestrate dai Carabinieri e l’automobilista, oltre a essere deferito alla Procura della Repubblica di Bologna per il reato di detenzione di armi od oggetti atti ad offendere, è stato sottoposto al ritiro della patente di guida e segnalato alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti.