Locandina bolognesi dal primo giorno
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

Le iniziative del Comune per promuovere il diritto di cittadinanza per chi nasce o cresce a Bologna. Il 22 novembre evento rivolto alle classi II e III delle scuole secondarie di primo grado 

Ispirandosi ai principi di uguaglianza e pari opportunità, il Comune di Bologna ha approvato l’inserimento nel proprio Statuto del principio dello ius soli e il conferimento della cittadinanza onoraria ai minori nati in Italia o che abbiano compiuto qui almeno un ciclo scolastico. 

Lo ius soli è una forma di riconoscimento del ruolo di coesione tra culture diverse svolto dai giovani e delle libertà fondamentali delle persone, un modo chiaro per dire che chi vive o cresce a Bologna è bolognese e il Comune lo/la considera tale per tutto quello che è di sua competenza diretta e indiretta. 

La modifica allo Statuto è l’atto principe di quello che è un complessivo approccio antidiscriminante che il Comune di Bologna intende portare avanti nelle sue politiche e nei servizi. 

È in questo percorso che si inseriscono la nuova campagna di comunicazione dal titolo “Bolognesi. Dal primo giorno. #iussolibologna” e l’evento in programma la mattina del 22 novembre al Teatro Celebrazioni rivolto alle classi II e III delle scuole secondarie di primo grado.

La campagna di comunicazione

“Bolognesi. Dal primo giorno” ha come obiettivo l’apertura di un dialogo con la comunità tutta sui temi della cittadinanza attraverso affissioni in città, l’esposizione dell’immagine sulla facciata del Palazzo comunale e un allestimento temporaneo nel Cortile Guido Fanti realizzato in collaborazione con la rete “Dalla parte giusta della storia” con fotografie di Margherita Caprilli, che dal 21 novembre rivestirà il cantiere presente nel cortile con i volti e i pensieri di ragazze e ragazzi sul concetto di cittadinanza.

L’evento del 22 novembre al Teatro Celebrazioni

L’iniziativa rivolta agli alunni e alunne delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado, prevista per il 22 novembre 2022 dalle 9.30 alle 11 presso il Teatro Celebrazioni (via Saragozza 234), organizzata da Comune di Bologna per coinvolgere le scuole della città in un momento che veda la partecipazione di tutte e tutti sui significati della cittadinanza, della Costituzione e del sentirsi pienamente parte della nostra comunità.

L’evento è realizzato dal Comune di Bologna in collaborazione con la rete “Dalla parte giusta della storia”, curato da Mismaonda e vede la collaborazione anche de Il Resto del Carlino come media partner. Nell’arco di circa un’ora saliranno sul palco insieme al Sindaco di Bologna, testimoni, attiviste, artisti, scrittori e scrittrici, influencer, tik toker per esprimere il proprio punto di vista su cosa significa oggi essere cittadini, quali esperienze vanno condivise e quali nodi occorre sciogliere sui diritti e sulle libertà personali all’interno del nostro sistema democratico.