Imola illuminata viola lotta tumore pancreas
(©Ufficio Stampa Comune Imola)

Appuntamento domenica 20 novembre con l’Associazione Nastro Viola in Autodromo con “Camminiamo insieme per la ricerca”

Il Consiglio comunale svoltosi ieri, 18 novembre, è stata una partecipata e molto interessante occasione per “fare luce sul tumore al pancreas”, illustrando le modalità di presa in carico del paziente con malattia del pancreas nell’Ausl di Imola. Per celebrare la Giornata Mondiale per la lotta contro il tumore al pancreas (18 novembre), il Consiglio comunale ha infatti voluto promuovere un momento di riflessione sul tema della presa in carico del paziente con malattia del pancreas nell’Ausl di Imola, all’interno del mese di novembre, che è dedicato alla consapevolezza sul tumore al pancreas.

Dal titolo “Insieme è meglio”, la seduta è stata aperta dai saluti istituzionali di Roberto Visani, Presidente del Consiglio Comunale di Imola; di Nicolas Vacchi, Vicepresidente del Consiglio Comunale di Imola e di Marco Panieri, sindaco di Imola. Aperti e coordinati dal prof. Pietro Fusaroli, Direttore UOC Gastroenterologia Ausl Imola, si sono poi succeduti gli interventi Danilo Pasotti e Laura Orlandi, medici medicina generale; Andrea Lisotti, Coordinatore percorso malattie pancreatico-biliari UOC Gastroenterologia Ausl Imola; Luciano Scopece, UOC Oncologia Interaziendale Ausl Imola e Bologna; Michele Masetti, Direttore Chirurgia Generale Ausl Imola.

Insidioso, spesso silenzioso e con un trend di casi in aumento che lo classifica tra le patologie emergenti, il tumore al pancreas è una delle malattie oncologiche più temute. Il tumore al pancreas è attualmente la terza causa di morte oncologica e si avvia a diventare la seconda. In Italia sono stimati circa 14.000 nuovi casi ogni anno, un numero che purtroppo è destinato ad aumentare. Per i malati di tumore al pancreas il concetto di tempo è fondamentale perché una diagnosi precoce può salvare la vita: il tumore del pancreas in fase precoce non dà segni particolari e riconoscere i campanelli di allarme e i fattori di rischio può aiutare a diagnosticare tempestivamente questa patologia e renderla operabile.

Sia il presidente del Consiglio comunale, Roberto Visani sia il vice presidente Nicolas Vacchi hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa, che ha voluto condividere i percorsi di prevenzione e di cura che la nostra Ausl mette a disposizione dei cittadini, per combattere un tumore molto aggressivo ed in continua crescita, ringraziando i medici per la loro presenza e per quanto fanno ogni giorno in questo campo.

Da parte sua, il sindaco Marco Panieri ha ribadito l’importanza di accendere un faro su questa patologia così aggressiva e su come la nostra Ausl opera nel settore della prevenzione, presa in carico e cura dei pazienti. “Voglio ringraziare la disponibilità dell’AUSL e dei medici che partecipano a questo incontro pubblico al fine di fare informazione e divulgazione, a servizio dei cittadini; medici che sono in prima linea nell’accompagnare e gestire situazioni che si presentano purtroppo spesso molto difficili e complesse. Per questo è molto importante la prevenzione: creare sensibilità e una maggiore consapevolezza dei cittadini è un passo significativo per fronteggiare questa patologia e cercare di prevenire situazioni più gravi” ha detto il sindaco Marco Panieri.

Dopo l’illustrazione da parte dei medici, sono seguiti gli interventi dei consiglieri comunali, in rappresentanza dei gruppi consigliari.

Al termine dell’incontro, a partire dalle ore 17.45, e per tutta la serata, un fascio di luce viola ha illuminato parte di piazza Matteotti, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “Facciamo luce sul tumore al pancreas”lanciata dall’Associazione Nastro Viola, prendendo esempio da quanto accade nel mondo.

Le iniziative promosse per accendere l’attenzione su questo tipo di tumore non finiscono qui. Domenica 20 novembre, alle ore 9,30, l’Associazione Nastro Viola organizza, con il patrocinio del Comune di Imola, l’iniziativa “Camminiamo insieme per la ricerca”, una camminata nella pista dell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, per la Giornata Mondiale contro il tumore al pancreas (18 novembre). L’appuntamento è direttamente in autodromo.