Medaglia merito civile Castel Maggiore
(©Ufficio Stampa Comune Castel Maggiore)

Belinda Gottardi “In questa medaglia ci sono tante storie che meritavano questo riconoscimento”

“Durante il periodo bellico fu teatro di azioni di sabotaggio, di bombardamenti e di manifestazioni di protesta a sostegno della Resistenza. Il territorio comunale fu soggetto ad azioni di rappresaglia da parte dei tedeschi. Esempio di coraggio e virtù civiche. 1943-1945 – Castel Maggiore”

Questa la motivazione con cui il Presidente della Repubblica ha conferito la medaglia d’argento al merito civile al Comune di Castel Maggiore, consegnata alla Sindaca Belinda Gottardi dal Prefetto di Bologna, Attilio Visconti, in una cerimonia in cui sono stati consegnati riconoscimenti anche ai comuni di Castel D’Aiano, Grizzana Morandi e San Lazzaro di Savena.

Belinda Gottardi era accompagnata da Marco Monesi, il Sindaco che nel 2012 promosse la richiesta del riconoscimento, dalla Presidente del Consiglio Comunale Daniela Volta, dagli assessori Boccia, Giannerini e Gurgone in rappresentanza della Giunta.

La Sindaca di Castel Maggiore ha dichiarato che “In questa medaglia ci sono tante storie, storie da raccontare, storie brutte, storie tristi, storie di partigiani che hanno dato la vita, che hanno scelto di mettersi in campo e di lottare per la nostra libertà, storie di rappresaglia, storie di militari che hanno perso la vita in guerra, storie di bombardamenti: meritano di essere ricordati, di ricevere questa medaglia, che dobbiamo a loro e che è un riconoscimento che ci riempie di orgoglio e di soddisfazione che riporteremo a tutta la comunità. Insieme alla società civile facciamo un importante lavoro di memoria e questo riconoscimento ne premia il valore”.

Marco Monesi, ha ricordato che “Nel corso dei miei mandati ho cercato di costruire un calendario di valori condivisi, in modo che ogni cittadina e ogni cittadino si potesse riconoscere in principi comuni. A questo lavoro abbiamo affiancato l’impegno affinché alla nostra comunità fossero attribuiti i meritati riconoscimenti. In particolare, oltre alla richiesta per ottenere il titolo di Città, che ci attribuì il Presidente della Repubblica, mi impegnai a far riconoscere il ruolo che Castel Maggiore ha svolto negli anni precedenti la fine della guerra.  La prima richiesta fatta nel 2006 riguardava l’attribuzione di una medaglia al merito militare. Successivamente nel 2012, avanzammo la richiesta per l’attribuzione di una medaglia al merito civile . Le richieste erano motivate da quanto la comunità fece per e nella resistenza, da quanto la comunità subì, per effetto delle rappresaglie nazi-fasciste e dei bombardamenti alleati. Per questo oggi esprimo soddisfazione per l’attribuzione ottenuta”.