Locandina open day Footbike

L’evento è organizzato in collaborazione con AICS e Polisportiva Castellata Bologna

Domani, domenica 4 dicembre, dalle 9 alle 13, presso la piazza Lucio Dalla (ex tettoia Nervi) a Bologna, si terrà il primo open day organizzato dalla Federazione Italiana FootBike per la presentazione del progetto “AUTISTA” Footbike.

Si tratta di un progetto di inclusione sportiva e sociale, rivolto a persone con disabilità motorie, cognitive, comportamentali e disturbi specifici dell’apprendimento e alle loro famiglie. L’invito a partecipare è comunque esteso a tutti coloro che vogliano provare la footbike.

La FIFB, considera la footbike una disciplina sportiva inclusiva, dal momento che la facilità d’uso del mezzo ben si adatta alle caratteristiche di soggetti autistici o con alcune forme di disabilità: queste persone vengono integrate all’interno degli usuali percorsi sportivi e partecipano agli eventi agonistici insieme agli altri atleti, senza differenze.

La possibilità per i bimbi/ragazzi autistici di competere insieme ai loro coetanei (e non in circuiti separati ad hoc) rappresenta un’occasione per ridurre i pregiudizi e regala ai ragazzi un’ “opportunità d’impegno premiante”, posto che è ampiamente dimostrato come in tale sport essi abbiano occasione di riuscita e successo al pari dei cosiddetti “normodotati”.

Il progetto “AUTISTA Footbike” prevede che la FIFB fornisca le footbike e l’adeguata assistenza tecnica alle associazioni sportive inclusive e agli enti che si occupano delle persone disabili affinché propongano questa nuova disciplina e sviluppino progetti di sport per tutti.

Affiliandosi alla FIFB, le associazioni consentiranno ai ragazzi e alle famiglie di partecipare alle attività federali e alle competizioni e i ragazzi, tesserati con FIFB, avranno il mezzo e la copertura assicurativa.

FIFB ed AICS nazionale hanno l’obiettivo di aiutare bambini e famiglie -attraverso uno sport etico, inclusivo e rispettoso dell’ambiente- a trovare nella footbike l’occasione per scoprire la propria dimensione, l’occasione per trovare all’interno della comunità sportiva una spinta propulsiva all’apertura, godendo dei successi sportivi e del benessere dei propri figli.

In questo senso, la footbike può diventare strumento di inclusione per far cadere ogni concetto di normalità contrapposto a diversità.

Tutta la cittadinanza curiosa di provare la footbike è invitata a partecipare.