energia pulita
(Shutterstock.com)

Il progetto prevede l’installazione di 3 impianti fotovoltaici

Il Comune di Calderara di Reno, in prima fila nel processo di transizione energetica e di indipendenza dalle fonti fossili. Prende vita nel comune bolognese più virtuoso d’Italia in termini di economia circolare e sostenibilità, la prima comunità energetica di autoconsumo collettivo supportata da Enel X. Si chiama “Comune Calderara Circular Community” il progetto ai nastri di partenza che vedrà la realizzazione di 3 impianti fotovoltaici della potenza di 75kW (a cui si aggiunge un impianto fotovoltaico già esistente) e di una piattaforma tecnologica per la gestione della comunità energetica.

Entrando nei dettagli, il progetto prevede la realizzazione dei nuovi impianti nell’area nuova della sede comunale, sulla Scuola dell’Infanzia di Lippo e sulla Scuola Primaria Longara, con una produzione di energia rinnovabile di circa 100.000 kWh e una riduzione di oltre 50 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno, pari all’assorbimento annuo di oltre 2.500 alberi. In questo modo, l’Amministrazione comunale potrà così condividere virtualmente i propri consumi d’energia, ottenendo incentivi statali da redistribuire a vantaggio di tutti gli iscritti e riducendo significativamente le proprie emissioni di gas serra, con benefici economici e vantaggi ambientali per tutto il territorio.

Enel X garantirà la gestione tecnico economica pluriennale della comunità fornendo la sua piattaforma digitale e le sue tecnologie innovative con l’obiettivo di assicurare, tramite app e report periodici, un continuo monitoraggio in tempo reale dello stato di salute della condivisione energetica e individuare eventuali soluzioni per migliorare la quantità di energia condivisa, stimolando gli iscritti ad elettrificare i propri consumi rendendoli sempre più sostenibili.

Grazie alla proficua collaborazione con Enel X avviata negli ultimi anni – dichiara il Sindaco Giampiero Falzone – riusciamo a dare forma a questo progetto cui tenevamo tanto: non solo per aiutare i cittadini davanti all’attuale emergenza energetica del caro-bollette, ma anche per l’ulteriore sviluppo green di Calderara, per il quale da sempre siamo al lavoro nell’interesse della comunità. Un lavoro, quello dell’Amministrazione, i cui sforzi sono stati riconosciuti e premiati nel 2021 quando abbiamo capeggiato la classifica nazionale del Circular City Index di Enel X: un attestato della qualità del nostro approccio all’economia circolare e sostenibile del quale andiamo fieri”.

“Ci onora essere il Comune che ospita la prima comunità energetica di autoconsumo collettivo supportata da Enel X – dichiara l’assessore all’ambiente Clelia Bordenga – Per tanti motivi, primo fra tutti il fatto che questa misura, per la quale abbiamo lavorato intensamente nell’ultimo anno, rappresenta un incentivo importante per le famiglie. A loro pensiamo prima di tutto: il passaggio al green sarà uno step fondamentale per appropriarci come comunità di un futuro sostenibile”. 

“Con questa iniziativa diamo vita alla prima comunità energetica aperta alle Amministrazioni pubbliche – dichiara Augusto Raggi, responsabile Enel X Italia – confermando il nostro impegno a supportare attivamente la transizione energetica dei comuni italiani e la loro sostenibilità. Enel X mette a disposizione una pluralità di servizi tecnologici e infrastrutture digitali all’avanguardia al fine di rendere le comunità energetiche un vero e proprio ecosistema efficiente e sostenibile”.

Nel 2021 la città di Calderara di Reno è stata riconosciuta come il comune più virtuoso d’Italia dal Circular City Index, lo strumento di misurazione dell’economia circolare e della sostenibilità dei Comuni creato da Enel X.