Fuochi artificio
(©Shutterstock.com)

Le ordinanze su vetro, lattine e petardi in vista dei festeggiamenti dell’ultimo dell’anno

Per garantire la sicurezza delle persone che festeggeranno in Piazza Maggiore l’arrivo del 2023, anche quest’anno il Comune ha emanato un’ordinanza che vieta, dalle 18 del 31 dicembre alle 8 del primo gennaio, alle attività all’interno dell’area di Piazza Maggiore, la vendita per asporto e la somministrazione all’interno dei dehors di qualsiasi bevanda, alcolica e non alcolica, in contenitori di vetro o lattina.

Il divieto si applica anche alle attività che si trovano nelle vie de’ Pignattari, Archiginnasio, Clavature, Pescherie Vecchie, D’Azeglio fino all’incrocio con via Farini, Piazza del Nettuno e Piazza Re Enzo, via Indipendenza, via Rizzoli e via Ugo Bassi, limitatamente alla zona dei T-Days. Inoltre, le attività all’interno della stessa area devono rimuovere gli arredi mobili dei dehors, sempre dalle 18 del 31 dicembre alle 8 del primo gennaio.

Infine, nell’area dei festeggiamenti è vietato nella stessa fascia oraria introdurre qualsiasi bevanda alcolica e non alcolica in contenitori di vetro o lattina e bombolette contenenti spray urticante.

Il 31 dicembre, giornata dedicata agli allestimenti e ai preparativi della serata del Capodanno, gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande che si affacciano su Piazza Maggiore (Bar Vittorio e SignorVino) dovranno rimuovere gli arredi mobili dei dehors.

Inoltre, si ricorda che è già in vigore, come ogni anno, l’ordinanza che stabilisce il divieto di scoppi di petardi fino al 7 gennaio 2023.