Ricerca sanitaria
(Shutterstock.com)

L’incontro è in programma martedì 28 novembre al teatro comunale Ebe Stignani

Martedì 28 novembre, alle ore 20,30 al teatro comunale “Ebe Stignani” (via Verdi 4) si svolgerà l’incontro dal titolo “Sanità’: la riforma dell’emergenza urgenza, Pnrr e investimenti nel Circondario Imolese”.

Aperto a tutta la cittadinanza, l’incontro è organizzato dal Comune di Imola, Nuovo Circondario Imolese, Azienda Usl di Imola e Regione Emilia-Romagna.

Prima degli interventi, vi sarà spazio per un un’introduzione musicale a cura della Fondazione Accademia internazionale di Imola “Incontri col Maestro”, con Ekaterina Chebotareva al pianoforte, che eseguirà Fryderyk Chopin, Ballata n.4 in fa minore op.52.

A seguire, interverranno Marco Panieri, Presidente del NCI e Sindaco di Imola e Raffaele Donini, Assessore regionale alle Politiche per la Salute. Partecipano Andrea Rossi, Direttore generale AUSL Imola; Michele Masetti, Direttore Dipartimento Chirurgico; Igor Bacchilega, Direttore Dipartimento Emergenza e Accettazione; Stefano Pasquali, Direttore Dipartimento Medico-Oncologico; Sabrina Gabrielli, Direttore SSD Case della Comunità / OsCo; Alba Natali, Direttore Dipartimento Salute Mentale-Dipendenze Patologiche.

“Un primo incontro pubblico sulla nostra sanità pubblica locale, che parte da un focus specifico sulla riforma dell’emergenza/urgenza e sul PNRR, che vuole aprire un dialogo con la città sui temi della sanità insieme all’Assessore Regionale Raffaele Donini, che ringrazio per la disponibilità – spiega il sindaco Marco Panieri, presidente del Nuovo Circondario Imolese -. Un’iniziativa che si svolge nel cuore della città, nella suggestiva cornice del Teatro Comunale “Ebe Stignani”, alla luce anche delle analisi del Ministero della Salute, della Fondazione GIMBE e del Forum Ambrosetti che confermano come la sanità dell’Emilia-Romagna sia prima in Italia per efficienza. C’è ancora da fare, ma abbiamo un tessuto territoriale di servizi sanitari che meritano di essere protetti e valorizzati”.