Bilancio
(©Shutterstock.com)

L’Amministrazione comunale ha definito gli incontri con i cittadini per illustrare il Bilancio di previsione e il Piano investimenti 2024/2026.

Come anticipato, si svolgeranno vari incontri sul territorio, nei centri sociali. Tutti gli incontri avranno inizio alle ore 20.30, tranne a Zolino, in cui avrà inizio alle ore 20 e Tiro a segno che avrà inizio alle ore 17.

Nel dettaglio ecco il programma degli incontri:

Sasso Morelli (presso il Centro Sociale) mercoledì 29/11 ore 20:30 assessore Spadoni e vice sindaco Castellari

Fabbrica/Ponticelli (presso il Centro sociale Fabbrica) mercoledì 29/11 ore 20:30 Sindaco Panieri e assessore Raffini

Zolino (presso il Centro Sociale) giovedì 30/11 ore 20 assessori Penazzi e Spadoni

Sesto Imolese (presso il centro civico, ass. PalinSesto) lun. 4/12 ore 20:30 assessore Spadoni e vice sindaco Castellari

Marconi (presso il Centro Sociale “Giovannini”) martedì 5/12 ore 20:30 assessore Gambi e vice sindaco Castellari

San Prospero (presso il Centro Sociale): serata discussione eventi alluvionali mercoledì 6/12 ore 20Sindaco Panieri, assessore Spadoni e Protezione Civile

Zona industriale (presso il Centro Sociale “La Stalla”) mercoledì 6/12 ore 20:30 assessore Gambi e vice sindaco Castellari

Zello (presso Circolo MPL Zello APS) lun. 11/12 ore 20:30 Spada e Raffini

Centro/Campanella (presso il Centro Sociale “Tiro a Segno”) martedì 12/12 ore 17 assessori Raffini e Penazzi

Pedagna (presso il Centro Sociale “La Tozzona”) giovedì 14/12 ore 20:30 Sindaco Panieri e assessore Zanelli

Spazzate Sassatelli (presso il ristorante “M’attira”) lunedì 18/12 ore 20:30 Sindaco Panieri e assessore Spadoni

“Crediamo nella concertazione come una grande opportunità di crescita non solo degli strumenti, quali il bilancio e il piano investimenti, ma per l’intera comunità territoriale. Per questo ci confronteremo con i cittadini, in oltre 10 incontri territoriali, fra fine novembre e metà dicembre – spiega il sindaco Marco Panieri -. E’ appena stato siglato un accordo quadro a livello di Circondario con le organizzazioni sindacali, che rappresenta un fatto storico, perché rafforza la coesione del territorio e le relazioni fra le istituzioni e le parti sociali. E’ la cornice all’interno della quale anche Imola agisce. Abbiamo già ripreso il confronto con le organizzazioni sindacali che si concluderà a dicembre, prima dell’approvazione del bilancio. E come ogni anno ci confronteremo anche con il Tavolo delle imprese. Il confronto e la partecipazione sono ingredienti fondamentali per il bilancio come lo sono stati per tutti i principali investimenti, che sono stati anticipati da incontri pubblici”.