Imola Municipio
Il Palazzo Municipale di Imola (©Sonja Vietto Ramus)

Se ne discuterà domani, giovedì 30 novembre, durante il Consiglio comunale

La settimana scorsa la giunta comunale ha approvato l’ultima variazione di bilancio di quest’anno e il documento verrà portato giovedì 30 novembre all’esame del consiglio comunale.

“E’ una variazione di bilancio importante, l’ultima del 2023, che mette in luce un nuovo impegno sugli investimenti per circa 1,4 milioni di euro e 243 mila euro di spesa corrente. Questa variazione è resa possibile da una attenta tenuta dei conti anche per il 2023 e prepara la strada per la manovra per il 2024, il cui iter di esame ha già preso il via in commissione bilancio e proseguirà come dal calendario definito nelle scorse settimane – spiega il vice sindaco ed assessore al Bilancio, Fabrizio Castellari -. E’ una variazione di bilancio che pone grande attenzione agli investimenti, con il valore aggiunto dato dalla destinazione dei proventi delle donazioni a favore delle famiglie e delle imprese colpite dall’alluvione. Una variazione articolata, con molte e differenti destinazioni, che restituisce ancora una volta la fotografia di una città che continua a tener assieme crescita, sviluppo e attenzione al sociale”.

La variazione di bilancio prevede in parte capitale maggiori investimenti per un totale di oltre 1,4 milioni di euro (€ 1.440.975,64). Si tratta, nello specifico, di lavori di manutenzione straordinaria ed efficientamento alloggi di edilizia residenziale pubblica per € 490.000; acquisto giochi e arredi per disabili per € 80.742; aumento dei costi delle materie prime per le rotatorie della Bretella per € 250.000; incremento dei costi inerenti l’intervento “Stadio Galli” – II stralcio per € 63.280,34; manutenzione scuole infanzia e nido Campanella per € 75.000; adeguamento normativo palestra Cavina per € 50.000 oltre ad altri interventi di importo minore. Oltre a ciò è previsto il rifinanziamento dei lavori relativi al giardino Rambaldi per € 400.000 e di parte dei lavori di “Interventi di abbattimento barriere architettoniche scuole Carducci/Innocenzo” per € 160.000, per i quali sono state individuate coperture finanziarie tali da consentire l’avvio dei lavori entro l’anno.

Per quanto riguarda la spesa corrente, più di 300 mila euro andranno a sostegno di imprese e famiglie colpite dalle alluvioni di maggio e derivano proprio dalle donazioni raccolte in loro aiuto. Nello specifico si tratta di 150 mila euro a favore degli agricoltori; di 33 mila euro a sostegno oneri TARI delle famiglie colpite dall’alluvione e di quasi 130 mila euro (129.600) per interventi di ripristino delle aree lungofiume.

Sono inoltre previsti gli stanziamenti di spesa per l’affidamento alla società Area Blu dei servizi aggiuntivi inerenti le progettualità del nuovo Ponte Tosa e degli spogliatori di Sasso Morelli, rispettivamente per € 33.100,00 ed € 50.000,00. Viene poi integrato per complessivi € 627.038,72 lo stanziamento del fondo di riserva dell’annualità 2023, allo scopo di fronteggiare eventuali maggiori necessità di spesa nell’ultima parte dell’anno, in particolare relative a utenze e servizi aggiuntivi di Area Blu S.p.A. oltre ad eventuali ulteriori spese collegate all’emergenza alluvione.

In totale, la spesa corrente aumenta di 243 mila euro, fatte salve le maggiori entrate e le minori spese accertate nei diversi capitoli di spesa.