Lavori tram Bologna
(©Ufficio Stampa Comune Bologna)

A Borgo viabilità sempre garantita con una rotatoria temporanea. Dall’8 gennaio torna il cantiere in via Saffi, garantite due corsie in direzione periferia

Prosegue il cantiere, avviato a fine novembre, della nuova rotatoria con sottopasso all’incrocio tra le vie Persicetana, De Gasperi e Marco Emilio Lepido. I lavori fanno parte del progetto della Linea Rossa del tram e prevedono la sostituzione dell’attuale incrocio semaforizzato con un nuovo svincolo su due livelli che renderà più fluido e sicuro il traffico sulle tre vie. Dal 27 dicembre sarà realizzata, a seguito delle lavorazioni preliminari svolte nelle prime settimane, la rotatoria provvisoria che consentirà, nei prossimi mesi, la realizzazione delle paratie di micropali necessarie per la costruzione sia del sottopasso sia delle rampe di accesso a quest’ultimo.

Modifiche alla viabilità

L’incrocio Persicetana-Lepido-De Gasperi sarà sostituito da una rotatoria provvisoria che garantirà tutte le direzioni e i sensi di marcia ad oggi percorribili, seppur con alcuni restringimenti di carreggiata e riduzione del numero di corsie.

Il limite massimo di velocità è sempre di 30 km/h da circa 50 metri prima dell’area di cantiere.

Percorsi ciclabili alternativi

Per consentire la continuità della viabilità ciclabile, sul lato nord di via Marco Emilio Lepido lungo il marciapiede viene realizzata una pista ciclabile bidirezionale protetta da new jersey. Quest’ultima è accessibile in direzione centro mediante un attraversamento con semaforo a chiamata sul lato ovest dell’incrocio tra via Lepido e Persicetana Nuova (lato Lavino). Sul lato est dell’incrocio (lato Centro Borgo) un secondo attraversamento permette di collegare la ciclabile con la viabilità ordinaria di via Lepido.

Le prossime fasi

In tutte le fasi successive sarà sempre mantenuta la rotatoria provvisoria, seppur con modifiche ai rami di ingresso e uscita, al fine di consentire lo scavo e la realizzazione del solaio di copertura del sottopasso, la cui conclusione è prevista indicativamente per la primavera del 2025.

Dall’8 gennaio torna il cantiere in via Saffi

A partire da lunedì 8 gennaio 2024 inizieranno in via Saffi, nel tratto compreso tra via del Chiù e via Ambrosini, i lavori relativi ai cantieri per l’anticipazione della risoluzione delle interferenze rappresentate dai sottoservizi trasversali. Si tratta di cantieri puntuali che si svilupperanno in successione prima su un lato della carreggiata stradale e poi sul lato opposto, per una durata complessiva di circa tre settimane. Nel tratto compreso tra via Vittorio Veneto e piazza di Porta San Felice saranno garantite due corsie in direzione periferia, mentre in direzione centro, sia il trasporto pubblico sia quello privato autorizzato, comprese le biciclette, dovrà percorrere la deviazione Vittorio Veneto-Sabotino-Silvani. In direzione centro le biciclette potranno percorrere anche l’itinerario Malvasia-Casarini. I dettagli sulle deviazioni linee del trasporto pubblico saranno successivamente pubblicati sul sito Tper.

A seguire, a partire dalla fine di gennaio, inizierà il cantiere per la realizzazione della tranvia nel lato sud di via Saffi nel tratto compreso tra via Malvasia e piazza di Porta San Felice (“cantiere B15”) e contestualmente, i cantieri attualmente in essere nel lato nord di via Emilia Ponente-via Saffi nel tratto compreso tra via Marzabotto e via Malvasia (“cantieri B13-B14”), passeranno sul lato sud.

Saranno sempre garantite due corsie per la viabilità ordinaria in direzione periferia e la corsia preferenziale in direzione centro e il trasporto pubblico locale non subirà deviazioni. Generalmente le fermate di quest’ultimo saranno mantenute inalterate rispetto alla configurazione ad oggi essere, potranno tuttavia subire lievi spostamenti in funzione dell’avanzamento delle lavorazioni e delle esigenze di cantiere.

La prima fase del cantiere B15 si concluderà entro aprile 2024, seguirà una seconda fase con cantiere a nord, in cui sarà garantita la stessa viabilità della prima fase, e una terza fase a partire da giugno 2024 con cantiere al centro della carreggiata in cui resteranno una corsia in direzione periferia ed una in direzione centro. Da settembre a novembre 2024saranno eseguite opere di completamento e finitura, la cantierizzazione si ridurrà all’ingombro della sede tranviaria e la viabilità sarà quella definitiva (due corsie in direzione periferia e una in direzione centro).