Donna in ufficio carabinieri
(©Ufficio Stampa Carabinieri)

L’uomo è stato sottoposto a divieto di avvicinamento alle persone offese

 I Carabinieri della Stazione di Castenaso hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare del Tribunale di Bologna, nei confronti di un 58enne italiano, sottoposto al divieto di avvicinamento alla persona offesa.

La misura cautelare è stata richiesta dalla Procura della Repubblica di Bologna che ha coordinato le indagini dei Carabinieri nell’ambito di una vicenda per maltrattamenti contro familiari o conviventi di cui il 58enne si sarebbe reso responsabile nei confronti della compagna, una donna sulla quarantina e della figlia minorenne disabile.

I fatti sono emersi da una segnalazione dei Servizi Sociali dell’Unione Reno Galliera che hanno informato i Carabinieri di una situazione familiare preoccupante che stava interessando una madre e la figlia.

Dopo aver approfondito la vicenda e invitato la donna in caserma che ha sporto denuncia, i Carabinieri hanno scoperto che gli atteggiamenti prevaricatori del 58enne nei confronti della compagna e della figlia, erano aumentati nell’ultimo anno, quando gli era stato comunicato che la bambina era affetta da una grave disabilità.